rotate-mobile
Cronaca

Coronavirus, altre due vittime a Bertinoro: deceduta la moglie del 90enne morto pochi giorni fa

In Emilia-Romagna si sono registrati 334 casi in più rispetto a lunedì, su un totale di 15.962 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (6.490 tamponi molecolari e 9.472 tamponi rapidi)

Sono tre le vittime riconducibili al covid-19 nella provincia di Forlì-Cesena. Dopo il decesso di un novantenne alcuni giorni fa, Bertinoro conta altre due vittime: si tratta di due donne  rispettivamente di 84 e 85 anni (la terza vittima in provincia è una 87enne di Sogliano al Rubicone).  Tra le vittime, spiega il sindaco Gessica Allegni, c’è la moglie del signore deceduto due giorni fa. I decessi delle due donne non sono casi tra loro collegati, entrambe erano state ricoverate in seguito a contagi contratti in ambito familiare. Voglio manifestare ad entrambe le famiglie la vicinanza di tutta la comunità Bertinorese e le mie più sentite condoglianze. Come sempre invito tutti alla massima attenzione e a non sottovalutare l'importanze dei dispositivi di protezione e della vaccinazione. Dobbiamo mettere in campo tutta la responsabilità che serve e di cui siamo capaci”.

Sono 34 i casi in più rispetto a lunedì, 13 dei quali nel comprensorio di Forlì (12 sintomatici): 5 a Bertinoro, 4 in città, uno a Forlimpopoli, 2 a Meldola ed uno fuori ambito. I guariti in provincia sono 26. A martedì pomeriggio alle 14 si contano 15 ricoverati (6 di Forlì, uno di Predappio, uno di Rocca San Casciano, tre di Santa Sofia ed un fuori ambito), tre in terapia intensiva (uno di Forlì, uno di Bertinoro ed uno di Santa Sofia), mentre sono 337 i contagiati in isolamento domiciliare (193 dei quali a Forlì). Sono quattro i comuni senza contagi: Civitella, Dovadola, Portico e Premilcuore.

In Emilia Romagna

Il report con l’andamento settimanale dell’epidemia in regione evidenzia che l’incidenza generale è in linea con quella della settimana scorsa (+0,5 casi per 100.000 abitanti). Sempre rispetto alla settimana scorsa, cala l’incidenza nella fascia 6-11 anni di età (-43,9 per 100mila abitanti), probabilmente per il contenimento dei focolai; crescono invece i casi di contagio nella fascia 14-18 anni (+11,3 per 100mila abitanti). Un leggero aumento si registra anche nelle classi di età con 45 anni e più.

In Emilia-Romagna si sono registrati 334 casi in più rispetto a lunedì, su un totale di 15.962 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (6.490 tamponi molecolari e 9.472 tamponi rapidi). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da lunedì è del 2,1%, un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che nei giorni festivi è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, in questi giorni, soprattutto i tamponi molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 113 nuovi casi, seguita da Modena (54) e Ravenna (43); poi Rimini (29), Ferrara e Cesena (entrambe con 21 nuovi casi), Reggio Emilia (17). Quindi Piacenza (16), Forlì (13), Circondario Imolese (5), e infine Parma (2). Dei nuovi contagiati, 119 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 105 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 168 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di martedì è 41,1 anni. Sui 119 asintomatici, 79 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 1 con lo screening sierologico, 2 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 1 tramite i test pre-ricovero. Per 36 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 239 in più rispetto a martedì e raggiungono quota 411.797. I casi attivi, cioè i malati effettivi, mercoledì sono 7.611 (+87). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 7.262 (+76), il 95,4% del totale dei casi attivi.

Ai tre decessi in provincia se ne contano altri cinque: uno in provincia di Piacenza (un uomo di 76 anni), due nella provincia di Reggio Emilia (una donna di 87 anni e un uomo di 83 anni); due in provincia di Bologna (una donna di 84 e un uomo di 76 anni e). In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.603. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 29 (-1 rispetto a lunedì), 320 quelli negli altri reparti Covid (+12). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 4 a Parma (numero invariato rispetto a martedì); 2 a Reggio Emilia (invariato); 3 a Modena (-1); 10 a Bologna (invariato); 3 a Imola (invariato; 4 a Forlì (invariato); 1 a Cesena (+1); 2 a Rimini (invariato). Nessun ricovero a Piacenza e Ferrara (come martedì), Ravenna (-1).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, altre due vittime a Bertinoro: deceduta la moglie del 90enne morto pochi giorni fa

ForlìToday è in caricamento