Coronavirus, altri tre casi in ambito scolastico: positivi uno studente e due insegnanti

Per i contatti occasionali non è prescritta la quarantena o la sospensione della frequenza scolastica

Altri tre casi di covid-19 in ambito scolastico. Si tratta di uno studente dello Scientifico, di un insegnante dell'Enfap e di una maestra dell'elementare De Amicis di Forlì. In tutti e tre i casi, informa l'Ausl, a seguito del sopralluogo preventivo eseguito da parte di operatori sanitari dell'Igiene Pubblica, è stato verificato "il rispetto di tutte le misure di prevenzione prescritte nelle "Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di Sars-Cov-2 nelle scuole e nei servizi educativi
dell'Infanzia" dell'Istituto Superiore di Sanità (Rapporto Iss Covid-19 numero 58/2020) e della regione Emilia-Romagna (Protocollo 10/09/2020*0590077.U)".

Pertanto, viene evidenziato, "non vengono individuati contatti stretti ad alto rischio in ambito scolastico, ma solo contatti occasionali. I contatti occasionali dovranno monitorare la comparsa di febbre o altri sintomi sospetti per Covid (tosse, raffreddore, diarrea, congiuntivite) per 14 giorni dall'ultimo contatto a rischio (24 ottobre per il caso dello studente, 23 e 21 ottobre per quelli dei docenti, ndr). ln caso di comparsa di sintomi, è necessario contattare tempestivamente il proprio medico di medicina generale. Per i contatti occasionali non è prescritta la quarantena o la sospensione della frequenza scolastica, ma si raccomanda di utilizzare la mascherina chirurgica, avere una accurata igiene delle mani ed evitare occasioni di aggregazione che impediscano il distanziamento fisico". I contatti dovranno sottoporsi al tampone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • La sciagura del ciclista ucciso, "Era generoso e scherzoso". L'automobilista indagata per omicidio stradale

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento