Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Circa una ventina di decessi nelle case di riposo, la Procura apre un'indagine "esplorativa"

La Procura della Repubblica di Forlì ha disposto un'acquisizione di informazioni sui decessi avvenuti di recente nelle case di riposo del territorio provinciale

La Procura della Repubblica di Forlì ha disposto un'acquisizione di informazioni sui decessi avvenuti di recente nelle case di riposo del territorio provinciale. Il Coronavirus, infatti, ha mietuto vittime in diverse residenze per anziani: circa una ventina le morti che si sono verificate nell'ultimo mese tra gli ospiti delle case di riposo 'Artusi' di Forlimpopoli, 'Maria Fantini' di Cesena, 'Zangheri' di Forlì e 'Drudi' di Meldola, cioé circa un terzo dei decessi registrati nel territoriodella  provincia, che ha raggiunto ormai le 70 unità in ub mese. Che le strutture per anziani fossero uno dei punti di maggior vulnerabilità di fronte ad un nemico subdolo e ancora largamente sconosciuto come il Covid-19 era un fatto risaputo, sulla scorta di quanto successo nelle aree del Nord Italia dove l'epidemia su è diffusa prima, mietendo vittime a decine in residenze socio-assistenziali per anziani, per disabili, luoghi di cura e conventi. Tutte strutture, cioé, dove si trovano concentrati anziani e altri soggetti fragili e a rischio. Già numerose Procure in Lombardia hanno aperto fasciscoli sui decessi nelle case di riposo, in alcuni casi individuando "pool" di magistrati per le indagini sui reati connessi all'emergenza sanitaria. Anche la Procura di Forlì per ora ha posto sotto attenzione i decessi nelle case di riposo. In questa fase embrionale di indagine non risultano indagati e, per ora, non sono state depositati in Procura esposti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circa una ventina di decessi nelle case di riposo, la Procura apre un'indagine "esplorativa"

ForlìToday è in caricamento