Coronavirus nelle scuole, non solo studenti contagiati: scattano anche le quarantene

A Forlì è stata contagiata una maestra di una scuola primaria forlivese. Il personale dell'Igiene Pubblica dell'Ausl Romagna ha effettuato tutte le verifiche del caso

Altri cinque contagiati in ambito scolastico nel Forlivese. Due sono emersi nel Forlivese, uno in una scuola di Dovadola e due presso due scuole di Santa Sofia. In particolare a Forlì sono stati individuati un caso in una scuola primaria ed uno in una scuola secondaria, a Santa Sofia uno in una scuola primaria ed uno in una scuola secondaria, mentre a Dovadola in una scuola dell'infanzia.

A Forlì contagiata una maestra

A Forlì è stata contagiata una maestra di una scuola primaria forlivese, la Saffi. Il personale dell'Igiene Pubblica dell'Ausl Romagna ha effettuato tutte le verifiche del caso ed ha valutato che per una classe dove insegna la docente non sia prevista la quarantena. Gli alunni e il personale coinvolto dovranno adottare tutte le misure di distanziamento e l'uso della mascherina anche in posizione statica, per 14 giorni dall'ultimo contatto scolastico.

E' prevista anche l’effettuazione di tamponi a scopo prevalentemente conoscitivo e cautelativo al personale docente entrato in contatto con l'insegnante positivo e agli alunni della classe interessata. Per un'altra classe, dove ha insegnato la docente e dove si era già riscontrato un caso di uno studente positivo, è prevista invece la quarantena, che si protrarrà da sabato fino al 22 ottobre, con esecuzione di un tampone prima della chiusura della quarantena stessa.

Positivo uno studente

E' inoltre risultato positivo uno studente delle scuole superiori (il Liceo Classico, diversa dalla scuola comunicata giovedì): compagni di classe, insegnanti e personale Ata dovranno effettuare il tampone, adottare tutte le misure di distanziamento e l'uso della mascherina anche in posizione statica, per 14 giorni. Alcuni studenti della classe del positivo ed un giovani di un'altra classe, che hanno avuto contatti stretti, verranno invece sottoposti a quarantena ed eseguiranno il tampone al termine della stessa.

A Dovadola contagiato un bidello

Alla scuola d'infanzia di Dovadola "I girasoli" è risultato positivo un collaboratore scolastico: è stato disposto il tampone e la quarantena fino al 20 ottobre per i bambini presenti a scuola nelle giornate del 5 e 6 ottobre, e solo l'effettuazione del tampone per i bambini assenti. Per il personale Ata e gli insegnanti della scuola dell'infanzia e della scuola primaria è stata disposta, invece, la sola effettuazione del tampone senza quarantena.

Entra nello specifico il sindaco Francesco Tassinari: "L'uomo non è residente nel nostro paese. Sarà mia cura aggiornare sulla situaizone, rammentando ancora una volta di ottemperare a tutte le normative vigenti sull’uso della mascherina e a tutte le altre indicazioni contenute. Da giovedì è in vigore l’obbligo di indossare la mascherina anche nei luoghi aperti, in piazza o per strada, oltre che in tutti i luoghi chiusi ad eccezione della propria abitazione. E’ possibile la deroga in caso di luoghi completamente vuoti o isolati, ma bisogna avere il dispositivo di protezione sempre con sé".

Due casi a Santa Sofia

Due casi a Santa Sofia, uno in una scuola primaria ed uno in una media. Entrambi gli alunni erano già in quarantena in quanto contatti stretti di positivi. Si tratta, spiega il sindaco Daniele Valbonesi, "dei figli della coppia di cui è stata comunicata la positività giovedì sera. Ad essi va aggiunto anche un altro parente. Tutta la famiglia è in isolamento domiciliare e stanno bene. Sono in corso screening sui familiari e nei contesti scolastici".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il personale Ausl ha effettuato tutte le verifiche del caso ed ha valutato che le classi dei positivi e il personale docente e non docente effettueranno il tampone e dovranno adottare tutte le misure di distanziamento e l'uso della mascherina anche in posizione statica, per 14 giorni. "Si tratta di una misura precauzionale - tranquillizza Valbonesi -, perchè i bimbi erano assenti da scuola da almeno cinque giorni. Ora attendiamo l'esito dei tamponi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Forlì spiccherà il volo verso Spagna, Germania e Ungheria: ufficializzata la terza compagnia

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

  • L'aeroporto di Forlì alla conquista del Mediterraneo: si allunga la lista delle compagnie

  • Due morti e un nuovo picco di contagiati nel Forlivese, altri due casi in più alla "San Camillo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento