menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Norme anti-contagio, già 99 i controlli della Polizia Locale: "Disponibilità e collaborazione"

Sono partiti lunedì i controlli della Polizia Locale dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese sulle attività sparse sul Forlivese

Dai bar ai ristoranti. Dalle sale giochi alle palestre, per le quali - per quest'ultimi settori - è stato disposto la sospensione delle attività fino al 3 aprile. Ma anche al centro commerciale Punta di Ferro. Sono partiti lunedì i controlli della Polizia Locale dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese sulle attività sparse sul Forlivese. Sono 59 le verifiche effettuate lunedì dal personale sia in divisa che borghese e finalizzate al rispetto delle misure del ministero finalizzate a contrastare la diffusione del coronavirus. Martedì mattina altri 40 controlli, che hanno interessato anche i parrucchieri e barbieri, chiusi lunedì, ma anche estetiste e centri massaggi. Impiegati undici agenti.

"I controlli – specifica il vicesindaco con delega alla sicurezza Daniele Mezzacapo – proseguiranno anche nei prossimi giorni con l’intento, già dichiarato, di non voler elevare sanzioni a prescindere ma di educare e aiutare i soggetti controllati ad applicare correttamente la norma. A questa prima tornata di controlli si aggiunge l’attivazione, a partire da oggi, di una task force appositamente costituita per verificare che tutte le attività sottoposte all’obbligo di chiusura dopo le 18 siano in regola".

Prosegue Mezzacapo: "Siamo ben consapevoli delle limitazioni e dei sacrifici creati da questa situazione, che peraltro condividiamo in termini di disagio quotidiano, ma la volontà di questa amministrazione è quella di concorrere fattivamente al contrasto del diffondersi del Coronavirus sul nostro territorio. Le misure restrittive adottate in questi giorni sono funzionali e necessarie ad arginare l’epidemia in atto. Ognuno di noi deve fare la sua parte. L’amministrazione, consapevole delle difficoltà dettate da questa situazione, rinnova la propria solidarietà e vicinanza a tutta la popolazione e resta a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento".

"Abbiamo trovato apprezzamento per questi controlli da parte delle attività - afferma il vicecomandante della Polizia Locale, Andrea Gualtieri -. C'è stata disponibilità e collaborazione. Durante i controlli abbiamo anche identificato diverse persone sospette. La situazione che abbiamo riscontrato è per un rispetto delle disposizioni anti contagio. Abbiamo focalizzato l'attenzione sulla quantità dei tavoli nel rispetto delle dimensioni e le distanze tra i clienti di un metro". Da martedì verifiche anche per il rispetto delle chiusure di bar e ristoranti alle 18 dopo le nuove disposizioni.

I Forlivesi pare abbiano recepito le direttive comunicate lunedì sera dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. "E' percepito in modo oggettivo un minor flusso di traffico, ma anche la presenza delle persone nei locali. Anche dove gli spazi sono limitati abbiamo constatato che si entra uno alla volta e all'esterno, a distanza, c'è chi attende. Per cui l'obiettivo della normativa pare sia stato capito. Tutti dobbiamo essere responsabili e parte attivita di questa partita che si sta giocando nell'interesse di tutti e delle fasce più deboli".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento