Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

A fronte delle 13 nuove positività del bollettino Ausl diffuso dalla Prefettura lunedì pomeriggio, si contano anche 13 guariti ufficiali. Dall'inizio dell'epidemia ci sono stati 2.405 casi in provincia di Forlì-Cesena

Resta sotto controllo la situazione dei ricoveri per Coronavirus nei due ospedale principali della provincia di Forlì-Cesena. Rispetto ad una settimana fa, infatti, al “Morgagni” si contano 5 pazienti in terapia intensiva e uno in altri reparti Covid non intensivi. Lunedì scorso erano ben 9 i ricoverati in reparti Covid e 4 in terapia intensiva. Situazione inversa al “Bufalini” di Cesena: c'è solo un paziente in terapia intensiva, come la scorsa settimana, mentre passano da 5 a 8 i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid non intensivi. In totale quindi sul nostro territorio provinciale ci sono 15 pazienti in ospedale, di cui 6 gravi in terapia intensiva e 9 meno gravi. La scorsa settimana erano 19, di cui 5 gravi e 14 non gravi.

Nelle ultime 24 ore si contano 13 positivi in più in provincia, quasi tutti nel Forlivese: 5 nuovi casi a Predappio, 4 a Forlì, 1 a Meldola e 1 a Bertinoro. Gli altri 2 sono stati individuati nel comune di Cesena. A fronte delle 13 nuove positività del bollettino Ausl diffuso dalla Prefettura lunedì pomeriggio, si contano anche 13 guariti ufficiali. Dall'inizio dell'epidemia ci sono stati 2.405 casi in provincia di Forlì-Cesena, di cui 1.314 nel Forlivese e 1091 nel cesenate. In una settimana, quindi, si contano 43 casi in più nel Forlivese e 36 nel Cesenate, vale a dire 5-6 nuovi positivi ogni giorno, come dato medio dell'ultima settimana.  Tra i nuovi casi del Forlivese (11): 3 sono stati identificati al rientro dall’estero (Tunisia, Ucraina e Moldavia) e 8 risultano contatti di casi già noti, di cui 6 in ambito lavorativo.

Spiegano dal Comune di Predappio, dove si è rilevato il numero maggiore di contagi nelle ultime 24 ore: "Al momento i positivi sono una decina, ma si stanno effettuando altri tamponi nei nuclei familiari dei casi accertati. Nessun positivo è dovuto ricorrere alle cure mediche e tutti sono stati individuati da screening dovuti a contatti con precedenti casi. Alla luce del buono stato di salute dei contagiati, dobbiamo continuare con le precauzioni previste (in particolare mascherine e distanziamento), considerando che altri possano essere potenzialmente positivi asintomatici".

Così in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna sono stati registrati 34.456 casi di positività, 116 in più rispetto a domenica, di cui 60 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei 116 nuovi casi, 68 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 65 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti. Sono 18 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 4. L’età media dei nuovi positivi è di 36 anni.

Su 60 nuovi asintomatici, 41 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 14 attraverso i test per categorie a rischio introdotti dalla Regione, 2 tramite i test pre-ricovero, 2 grazie agli screening sierologico, mentre per 1 caso l’indagine epidemiologica è ancora in corso. Purtroppo, si registra un nuovo decesso: un uomo di 96 anni della provincia di Parma. Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Modena (23), Bologna (20), Ravenna (17), Reggio Emilia (12) e a Forlì (11).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tamponi effettuati sono 5.024, per un totale di 1.090.435. A questi si aggiungono anche 2.329 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a lunedì sono 4.618 (89 in più di quelli registrati domenica). Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.428 (87 in più rispetto a domenica), il 95% dei casi attivi. I pazienti in terapia intensiva sono 23 (+4 rispetto a domenica), mentre i ricoverati negli altri reparti Covid 167 (-2). Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 25.361 (+26 rispetto a domenica): 7 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 25.354 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per un numero sfiora il colpo da 500mila euro: giovane gioisce con una vincita al 10eLotto

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • Coronavirus, possibile stretta in vista: a rischio chiusura ristoranti, parrucchieri e palestre

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Covid-19, test sierologici rapidi gratis per studenti e famiglie: l'elenco delle farmacie

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento