Cronaca

Coronavirus, meno di 20 nuovi contagi nel Forlivese. Crescono i guariti

In Emilia-Romagna si sono registrati 364 casi in più rispetto a mercoledì, su un totale di 28.502 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (11.012 tamponi molecolari e 17.490 tamponi rapidi)

Si continua a morire di covid-19 in Emilia Romagna. Sono infatti sei le vittime comunicate giovedì dalla Regione Emilia Romagna nel consueto bollettino sull'andamento dell'epidemia, tra cui un 73enne di Forlì. Quest'ultimo, specifica la Prefettura nell'informativa giornaliera, è deceduto il 20 aprile scorso mentre si trovava ricoverato in Terapia Intensiva. Ma la notizia del decesso è stata data giovedì. Intanto in provincia la bilancia pendeva dalla parte dei guariti: sono infatti 42, mentre i nuovi contagiati 26. Nel Forlivese si contano 10 positivi a Forlì, 5 a Predappio e 1 a Galeata e Bertinoro. Di questi nove manifestavano sintomi.

In Emilia Romagna

In Emilia-Romagna si sono registrati 364 casi in più rispetto a mercoledì, su un totale di 28.502 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (11.012 tamponi molecolari e 17.490 tamponi rapidi). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da mercoledì è dell’1,3%. Dei nuovi contagiati, 135 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 138 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 175 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di giovedì è 38,3 anni.

Sui 135 asintomatici, 78 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 6 con lo screening sierologico 28 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 10 tramite i test pre-ricovero. Per 13 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 85 nuovi casi; seguono Rimini (54), Parma (48) e Bologna (47); poi Reggio Emilia (33) e Ravenna (30); quindi Piacenza (18), Forlì (17) e Ferrara (14); infine Cesena e il Circondario Imolese (9 casi entrambe).

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 771 in più rispetto a mercoledì e raggiungono quota 392.457. Diminuiscono i casi attivi, cioè i malati effettivi, che giovedì sono 13.372 (-413 rispetto a mercoledì). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 12.901 (-390), il 96,5% del totale dei casi attivi. Dei sei decessi, oltre al 73enne forlivese, 2 in provincia di Modena (entrambi uomini di 82 e 93 anni), 1 in provincia di Bologna (un uomo di 93 anni), 1 in provincia Reggio Emilia (un uomo di 95 anni) ed uno in provincia di Ferrara (una donna di 86 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.420.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 44 (invariato rispetto a mercoledì), 427 quelli negli altri reparti Covid (-23). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 3 a Piacenza (numero invariato rispetto a mercoledì); 6 a Parma (+1); 4 a Reggio Emilia (invariato); 5 a Modena (invariato); 10 a Bologna (invariato); 2 a Imola (invariato); 6 a Ferrara (invariato); 1 a Forlì (invariato); 7 a Rimini (-1). Nessun ricovero in terapia intensiva a Ravenna e a Cesena (come mercoledì).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, meno di 20 nuovi contagi nel Forlivese. Crescono i guariti

ForlìToday è in caricamento