rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Coronavirus, casi positivi in quarantena: tutte le norme igieniche da seguire in casa per evitare altri contagi

Sono diverse le indicazioni di massima sull'igiene ed i comportamenti da seguire diffuse dal Dipartimento di Sanità Pubblica. Indicazioni che possono essere utili a tutti

I numeri si aggiornano di giorno in giorno. I casi di positività al Coronavirus sono in costante aumento, in attesa del picco atteso nei prossimi giorni. Ma come si devono comportare le persone che si sono messe in quarantena in quanto in stretto contatto con un paziente positivo? Sono diverse le indicazioni di massima sull'igiene ed i comportamenti da seguire diffuse dal Dipartimento di Sanità Pubblica. Indicazioni che possono essere utili a tutti.

Igiene delle mani

Sia la persona in quarantena che i conviventi devono seguire una scrupolosa igiene delle mani, utilizzando acqua e sapone e, qualora non fosse possibile, utilizzando un gel a base idroalcolica. La persona in quarantena utilizzi preferibilmente asciugamani di carta usa e getta. E’ di particolare importanza l’igiene delle mani dopo aver usato il bagno e ogni volta che le mani sembrano sporche; prima e dopo la preparazione di cibo, prima di mangiare; a seguito di tosse e starnuti. E' bene ricordare che durante tosse e starnuti occorre coprire la bocca e il naso, con fazzoletti di carta o con l’interno del gomito e in seguito eseguire l’igiene delle mani.

Pulizia dei locali e lavaggio biancheria

E' necessario pulire quotidianamente le superfici più frequentemente toccate (comodini, letto e altri mobili della camera da letto della persona in quarantena), usando un normale disinfettante domestico contenente soluzione di candeggina diluita; usare guanti a perdere durante la pulizia; Pulire e disinfettare le superfici del bagno e della toilette almeno una volta al giorno e dopo ogni utilizzo della persona in isolamento con un normale disinfettante domestico contenente una soluzione di candeggina diluita. Dopo l’uso del WC chiudere sempre la tavoletta prima di azionare lo scarico, per evitare aerosol. La biancheria della persona in quarantena (vestiti, lenzuola, asciugamani e teli da bagno) va tenuta in contenitore-sacchetto separato in attesa di essere lavata; quindi lavarla in lavatrice a 60–90° C (meglio 90°C) con uso di comune detersivo. Le stoviglie utilizzate dalla persona in quarantena si possono lavare in lavastoviglie o a mano con acqua calda e detergente.

Rifiuti

Il materiale di rifiuto generato da persone in quarantena (fazzoletti di carta già usati, mascherine chirurgiche usate, asciugamani usa e getta, eventuali guanti a perdere), deve essere collocato in sacchetto dei rifiuti dedicato e posto nella stanza della persona in isolamento, chiuso prima dello smaltimento con gli altri rifiuti domestici (rifiuti indifferenziata).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, casi positivi in quarantena: tutte le norme igieniche da seguire in casa per evitare altri contagi

ForlìToday è in caricamento