Coronavirus, nuovi tamponi antigenici rapidi: "A breve si faranno dal medico di base"

Bonaccini: "Sollecitiamo ora il Governo a darci una risposta per poter aprire immediatamente il tavolo contrattuale e arrivare nei prossimi giorni ad un accordo stralcio"

“Giovedì il Comitato di settore Regioni-Sanità ha approvato un Atto di indirizzo per i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta per facilitare l’acquisizione di apparecchiature sanitarie per la diagnostica di primo livello, ma soprattutto per l’effettuazione di tamponi antigenici rapidi da parte dei medici di medicina generale e dei pediatri”: lo ha ricordato il Presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini. “Sollecitiamo ora il Governo a darci una risposta per poter aprire immediatamente il tavolo contrattuale e arrivare nei prossimi giorni – conclude Bonaccini - ad un accordo stralcio a e quindi a permettere la somministrazione dei test antigenici negli studi dei medici in tempi brevi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

  • Coronavirus, palestre ancora chiuse. "Contagi ancora alti. La riapertura è lontana"

  • Guasto al congelatore dell'ospedale, andate perse 800 dosi del vaccino stoccato a Forlì

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

  • Riapre per pochi giorni il temporary outlet di Flamigni per vendere le scorte di panettoni e pandori

Torna su
ForlìToday è in caricamento