Coronavirus e passeggiate all'aria aperta: si può? Cosa prevede l'articolo 650

Domenica soleggiata. Ma per il bene di tutto occorre stare in casa. È l'unico modo per fermare la corsa del Coronavirus, il nemico invisibile

Domenica soleggiata. Ma per il bene di tutto occorre stare in casa. È l'unico modo per fermare la corsa del Coronavirus, il nemico invisibile. Il decreto ministeriale ricorda che è necessario uscire solo se strettamente necessario.

Il sindaco di Modigliana, Jader Dardi, ha voluto fare chiarezza, riprendendo le osservazioni dell'Arma dei Carabinieri. Chi esce di casa senza una valida ragione rischia di essere denunciato per il reato di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, articolo 650 del codice penale: "Tale reato appartiene alla categorie della contravvenzioni, cioè una serie di reati puniti dal legge, a prescindere dalla volontarietà del soggetto agente - viene illustrato - In parole povere, è irrilevante se si è voluto o meno violare la legge, ciò che rileva è la sola commissione del fatto: o con dolo, o con colpa, se si è commesso il reato seguirà la denuncia. A causa del fatto che la legge usa il termine “contravvenzione”, in molti pensano che non sia un reato penale, ma una semplice multa, come l’eccesso di velocità previsto dal codice della strada. Invece no".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’inosservanza dei provvedimenti dell’autorità è un reato, previsto dall’articolo 650 del codice penale, punito con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a 206 euro - viene specificato - Dunque, nel momento in cui si esce di casa senza una ragionevole motivazione, si rischia una denuncia (il soggetto sarà schedato dalle forze dell’ordine); di dover affrontare un processo penale (servirà pagare un avvocato per il processo); e una condanna penale (fedina penale sporca). Questo vuol dire denuncia nell’immediatezza del fatto, ed eventualmente portato in caserma/commissariato per l’identificazione. In ogni caso, dopo un paio di ore, si tornerà a casa con una denuncia "a piede libero”. Si è liberi, ma occorrera affrontare nei prossimi mesi un processo penale o un decreto penale di condanna. All’esito del processo penale, in caso di condanna, sarà irrogata la sanzione prevista dall’articolo 650 del codice penale: l’arresto fino a tre mesi o l’ammenda fino a 206 euro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata non abbandona Corso Garibaldi: nuovo colpo al Lotto con un terno

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Coronavirus, altri quattro casi a Predappio. Tra i contagiati anche uno studente

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

  • Denis Dosio, tanta sofferenza dietro il successo: confessione in lacrime al Grande Fratello

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento