menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, la città di Forlì piange il suo primo morto, i contagiati nel territorio sono cento

Si tratta del primo decesso per la città di Forlì, il quarto in provincia, dopo un 77enne di Cesena ricoverato al Morgagni-Pierantoni e due anziane ospiti della casa di riposo di Forlimpopoli

La città di Forlì piange il primo morto per Coronavirus, un ottantenne forlivese che è deceduto all’ospedale nella notte. Il decesso non è stato ancora conteggiato nelle statistiche ufficiali della Regione. Si tratta del primo decesso per la città di Forlì, il quarto in provincia, dopo un 77enne di Cesena ricoverato al Morgagni-Pierantoni e due anziane ospiti della casa di riposo ‘Artusi’ di Forlimpopoli. Il conto più aggiornato al pomeriggio, fornito dall’Ausl in collegamento coi sindaci e la Prefettura, indica 100 casi nel Forlivese. 

Il focolaio più forte è la casa di riposo ‘Artusi’ di Forlimpopoli dove si trovano 39 casi sui 100 totali. Forlimpopoli balza quindi come primo comune per contagio, seguito da Forlì con 35 casi, Bertinoro 9, Predappio 8, Meldola 6 e a seguire i comuni minori come Rocca San Casciano e Dovadola, che ha il suo primo caso.

Dei 35 forlivesi infetti 25 sono a casa in isolamento con lievi sintomi, 9 sono ricoverati nel reparto di Malattie Infettive, e quindi gravi ma non in immediato pericolo di vita, ed infine 1 in terapia intensiva. Degli altri 65 casi nel territorio forlivese si contano 21 ricoverati di cui 9 in Rianimazione.

La situazione è in continuo sviluppo. “A Forlì la situazione è tuttora ben al di sotto delle medie regionali e del Nord Italia, una situazione molto positiva che però potrebbe cambiare da un momento all’altro” spiega con realismo il sindaco Gian Luca Zattini.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento