Cronaca

L'annuncio del premier Conte: "Scuole e università non riapriranno dopo il 3 aprile"

Confermata quindi la sospensione delle attività didattiche come anticipato dal ministro Azzolina.

Gli studenti non torneranno sui banchi dopo il 3 aprile. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in occasione della conferenza stampa nella quale ha annunciato fondi ai Comuni per assicurare la spesa alimentare alle famiglie povere. "La sospensione delle attività didattiche proseguirà oltre il 3 aprile, senza alcun dubbio - ha affermato il premier -. Al momento non c’è una nuova data per la riapertura". Confermata quindi la sospensione delle attività didattiche come anticipato dal ministro Azzolina.

Non si hanno ancora piani riguardo per quanto concerne le attività produttive. "Già da inizio settimana valuteremo assieme al Comitato Tecnico-Scientifico come procedere. Sappiamo che sospendere tutte le attività produttive non essenziali ha comportato l’assunzione di un’enorme responsabilità da parte del governo. Ma al momento la priorità è quella di tutelare la salute degli italiani".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'annuncio del premier Conte: "Scuole e università non riapriranno dopo il 3 aprile"

ForlìToday è in caricamento