Cronaca

Coronavirus, sei nuovi casi nel forlivese: in regione sono 49

Dall’inizio dell’epidemia, in Emilia-Romagna si sono registrati 29.461 casi di positività, 49 in più rispetto a venerdì, di cui 32 persone asintomatiche

Sei nuovi casi di Coronavirus nel forlivese. E' quanto emerge dall'informativa sull'emergenza sanitaria da covid-19 diramata dalla Prefettura di Forlì-Cesena. Due casi sono stati registrati a Forlì, mentre quattro a Forlimpopoli: in quest'ultimo caso si tratta di un adulto e di tre minori rientrati dall'Albania, controllati come da prassi dal rientro dall'estero. Uno di loro è sintomatico, gli altri tre no: per sicurezza tutti e 4 sono stati trasferiti in un Covid-hotel. A livello provinciale dall'inizio della pandemia i casi totali sono 1.819, di cui 1.562 guariti (+2 su venerdì): nel comprensorio di Forlì da febbraio sono stati conteggiati 987 positivi, dato comprensivo anche dei 110 morti, mentre in quello di Cesena 832 (84 i decessi).

La situazione in Emilia Romagna

Dall’inizio dell’epidemia, in Emilia-Romagna si sono registrati 29.461 casi di positività, 49 in più rispetto a venerdì, di cui 32 persone asintomatiche individuate nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. La gran parte dei casi è riconducibile a focolai o casi già noti. In particolare, in merito alle due province nelle quali sabato si registrano più casi, in quella di Modena, degli 11 nuovi casi, in gran parte asintomatici (8), 4 sono collegati al noto caso di positività riscontrato a Riccione, la giovane turista modenese poi rientrata in città, 3 al focolaio individuato sempre nei giorni scorsi in un prosciuttificio e uno relativo a una persona rientrata dall’estero.

In provincia di Piacenza, poi, dei 9 nuovi casi, anche qui in gran parte asintomatici (7), 3 sono relativi ai controlli nel comparto della lavorazione carni, 2 da tracciamento di casi precedenti e uno dal tampone che la Regione ha reso obbligatorio prima di essere ricoverati (in questo caso in una casa di cura). Tutti casi nei quali le persone sono già in isolamento. Dunque, l’azione di prevenzione e controlli che sta permettendo di individuare persone asintomatiche.

I tamponi effettuati da venerdì sono 6.557, per un totale di 609.845. A questi si aggiungono anche 1.542 test sierologici. I guariti salgono a 23.778 (+20), quasi l’81% dei contagiati da inizio crisi. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a sabato sono 1.399 (27 in più di quelli registrati venerdì). Purtroppo, si registra un nuovo decesso: una donna in provincia di Ferrara.

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 1.317 (+28 rispetto a venerdì). Restano complessivamente 4 i pazienti in terapia intensiva, scendono a 78 (-1) quelli ricoverati negli altri reparti Covid. Le persone complessivamente guarite salgono a 23.778 (+ 27 rispetto a venerdì): 183 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 23.595 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.588 a Piacenza (+9, di cui 1 sintomatico), 3.756 a Parma (+2 ), 5.079 a Reggio Emilia (+4, di cui 3 sintomatici), 4.095 a Modena (+11 di cui 3 sintomatici), 5.213 a Bologna (+ 6, di cui 3 sintomatici); 421 a Imola (+3, di cui 2 sintomatici),1.081 a Ferrara (+2, di cui 1 sintomatico); 1.143 a Ravenna (+2, di cui 1 sintomatico), 987 a Forlì (+6, di cui 3 sintomatici), 832 a Cesena (+2) e 2.270 a Rimini (+2).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, sei nuovi casi nel forlivese: in regione sono 49

ForlìToday è in caricamento