menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, chiuso un ufficio postale per la sanificazione d'urgenza

L'ufficio postale di Fratta Terme, nel comune di Bertinoro, è stato chiuso per effettuare una sanificazione totale dei locali, in quanto nell'ambiente ha lavorato una dipendente con un contatto a rischio

L'ufficio postale di Fratta Terme, nel comune di Bertinoro, è stato chiuso per effettuare una sanificazione totale dei locali, in quanto nell'ambiente ha lavorato una dipendente che è entrata in contatto con un caso accertato di Coronavirus sul territorio locale. Il provvedimento di chiusura, già in atto, non è stato comunicato ufficialmente da Poste Italiane al sindaco Gabriele Fratto, che a riguardo commenta: "Se è una chiusura temporanea per motivi sanitari è stato giusto intervenire con tempestività e urgenza, ma mi aspetto che una grande struttura come Poste Italiane sia in grado lunedì di ripristinare il servizio alla cittadinanza". 

Il Comune di Bertinoro con 3 casi accertati è per ora quello più colpito nella provincia di Forlì-Cesena, il quarto caso si trova a Predappio. E proprio il municipio di Predappio sulla propria pagina Facebook ha diramato la comunicazione che "il Comune di Predappio ha attivato il C.O.C. cioè il "Centro Operativo Comunale" per la gestione dell'emergenza Coronavirus. Ogni volta che ce ne sarà la necessità informeremo i cittadini per evitare il diffondersi di fake news. Ad oggi, sabato, è stato confermato un unico caso di positività nel nostro Comune. Chiediamo il rispetto e la privacy del malato. Abbiamo la massima fiducia e stiamo seguendo le indicazioni delle autorità competenti che stanno provvedendo a verificare l'eventuale positività dei familiari e controllano puntualmente il loro stato di salute. L'amministrazione è vicina a tutti loro". 

Ed ancora. "Questo caso non deve cambiare il nostro modo di vivere rispetto ai giorni precedenti. Evitiamo i luoghi troppo affollati. Nei bar, nei ristoranti e negli esercizi commerciali manteniamo le norme indicate e le distanze consigliate. Sono sospese anche tutte le messe, le feste e i momenti di aggregazione. Non sono i luoghi la fonte di rischio, ma la quantità di persone presenti e i comportamenti. Gli orari di apertura al pubblico degli  uffici comunali restano per ora invariati, ma invitiamo i cittadini a prediligere strumenti come la mail o il telefono e a presentarsi solo se necessario per evitare affollamenti in spazi chiusi".

Per il momento i malati accertati  sono tre persone a Bertinoro, tutte connesse alla stessa origine: due sorelle, rispettivamente di 57 ("paziente 1") e 59 anni, anche quest'ultima ricoverata nel reparto di  Malattie Infettive dell'ospedale "Morgagni Pierantoni" di Forlì dopo esser stata in regime di autoisolamento nella propria abitazione, con lei anche il marito. Il quarto caso di positività riguarda un predappiese di 52 anni, ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Maurizio Bufalini di Cesena dopo esser stato in regime di autoisolamento precauzionale. Una delle possibilità è che sia stato infettato in connessione ai casi di Bertinoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento