menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, un colpo alla cultura. Melandri: "Servono raccolte fondi"

Queste le parole dell'assessore alla Cultura, Valerio Melandri. Teatri, cinema, festival sono stati infatti stoppati dal coronavirus

"L’amministrazione di Forlì, una volta passata questa emergenza farà di tutto per sostenere le organizzazioni artistiche e culturali di Forlì. Perchè la cultura e l'arte devono ripartire". Queste le parole dell'assessore alla Cultura, Valerio Melandri. Teatri, cinema, festival sono stati infatti stoppati dal coronavirus. Realtà che non ricevono ricavi e che non interagiscono con le persone. "Non dobbiamo farle cadere nel dimenticatoio", evidenzia Melandri. Dall'assessore quindi un invito a donare. Quindi si rivolge alle organizzazioni stesse: "Continuate o “iniziate” a raccogliere fondi in ogni modo possibile. Iniziate una raccolta digitale, fate tutto quello che potete. Io vi posso dare una mano su questo". Da Melandri anche un invito ad organizzare tour virtuali o pubblicare spettacoli registrati per tenere compagnia. "Molte organizzazioni già lo fanno, ok, non è un fattore di guadagno, ma può portare a un pubblico completamente nuovo".

La crisi coronavirus comporterà anche tagli al budget. "Tagliate le attività che non producono ritorni misurabili sotto forma di vendite e/o donazioni, ma non tagliate il marketing - è il suggerimento -. Tagli al marketing significano problemi di budget ancora più gravi l’anno prossimo. Quindi bisogna investire nella raccolta di fondi". Per il lungo termine, continua Melandri, "la raccolta fondi deve diventare un’abitudine. Purtroppo, alcune organizzazioni artistiche non sopravvivranno a questa crisi. Ma altre ce la faranno, e finiranno anche per diventare più forti. E sono quelle che avranno mantenuto i nervi saldi a breve e medio termine". Il suggerimento è quindi quello di coinvolgere "il nuovo pubblico raggiunto digitalmente durante la crisi, costruendo un rapporto".

Conclude Melandri: "È necessario sopravvivere in questi tempi. E una volta che vi siete abituati a fare raccolta fondi (per chi di voi che non l’ha mai fatto) potete continuare a fare queste cose. Raccoglierete più soldi tutto l’anno. E senza una crisi che vi alita sul collo, vi divertirete molto di più e lavorerete molto meglio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento