Covid-19, muore un 81enne di Forlimpopoli. E' la 105esima vittima nel Forlivese

L'ultimo bollettino sulla pandemia diramato dalla Prefettura di Forlì-Cesena, ed aggiornato a mercoledì pomeriggio, restituisce un nuovo contagiato nella città mercuriale

Sale a 105 il numero di vittime per covid-2019 dall'inizio dell'emergenza sanitaria. L'ultima vittima è un 81enne di Forlimpopoli, che si trovava ricoverato all'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì. E' la quindicesima vittima nel comune artusiano, tredici delle quali ospiti nella casa di riposo "Artusi". L'ultimo bollettino sulla pandemia diramato dalla Prefettura di Forlì-Cesena, ed aggiornato a mercoledì pomeriggio, restituisce un nuovo contagiato nella città mercuriale e dieci guariti, tutti nel territorio cesenate.

I casi totali dall'inizio dell'emergenza sono 1714, di cui 1108 guariti, 85 ricoverati e 336 in isolamento domiciliare. Nel Cesenate si registrano 40 ricoverati, mentre coloro che si trovano in isolamento domiciliare sono 155. I guariti sono 509. Le vittime sono 184, 79 delle quali nel comprensorio di Cesena. La situazione nel territorio Forlivese vede 46 ricoverati, uno dei quali in terapia intensiva. Resta stabile a 191 il numero di coloro che non necessitano di cure in ospedale, così come quello dei guariti che sono 599.

A Forlì i positivi sono 160, 34 dei quali ricoverati con sintomi e 126 in isolamento domiciliare. Nel comprensorio i positivi sono 237. Questa la distribuzione dei casi positivi a mercoledì pomeriggio: 9 a Bertinoro, 2 a Castrocaro, 2 a Civitella, uno Dovadola, 18 a Forlimpopoli, 27 a Meldola, cinque a Predappio, 12 a Rocca San Casciano e uno a Tredozio. A quota zero sono Galeata, Modigliana, Portico, Premilcuore e Santa Sofia.

Questa la situazione dei guariti: 351 a Forlì, 47 a Bertinoro, 13 a Castrocaro, 11 a Civitella, sette Dovadola, 51 a Forlimpopoli, quattro a Galeata, 52 a Meldola, uno a Modigliana, tre a Portico, 20 a Predappio, due a Premilcuore, 35 a Rocca San Casciano e due a Santa Sofia. Le vittime sono invece 65 a Forlì, due a Bertinoro, uno a Civitella, 14 a Forlimpopoli, nove a Meldola, sette a Predappio e sei a Rocca San Casciano.

La situazione in Emilia Romagna

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 27.364 casi di positività, 50 in più rispetto a martedì. Sono 6.162 i tamponi effettuati, che raggiungono così complessivamente quota 274.362. Le nuove guarigioni sono 271 (18.258 in totale), mentre continuano a calare i casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi che a martedì sono scesi a 5.098 (-232). Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.376, - 185 rispetto a ieri. I pazienti in terapia intensiva sono 96 (-3). Diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid (-44).

Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 18.258 (+271): 1.640 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 16.618 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Purtroppo, si registrano 11 nuovi decessi: 4 uomini e 7 donne. Complessivamente, in Emilia-Romagna sono arrivati a 4.008. I nuovi decessi riguardano 1 residente nella provincia di Piacenza, 2 in quella di Parma, 1 in quella di Reggio Emilia, 1in quella di Modena, 2 in quella di Bologna (nessuno nell’imolese), 1 in quella di Ferrara e 2 in quella di Rimini. Nessun decesso tra i residenti nella provincia di Ravenna e da fuori Regione.

Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.447 a Piacenza (11  in più rispetto a nartedì), 3.412 a Parma (10 in più), 4.910 a Reggio Emilia (10 in più), 3.880  a Modena (1 in più), 4.510 a Bologna (8 in più); 391 le positività registrate a Imola (dato invariato), 983 a Ferrara (3  in più). In Romagna i casi di positività hanno raggiunto quota 4.831 (7 in più), di cui 1.017 a Ravenna (2 in più) e 2.107 a Rimini (4 in più).

Dispositivi di protezione individuale

Dal Dipartimento nazionale sono pervenute mercoledì, anche a completamento della programmazione di martedì, 800.000 mascherine chirurgiche (più altre 20.800 destinate alle Rsa) e 118.000 mascherine ffp2 (più altre 40.000 per le Rsa e 22.000 per le Aziende del trasporto pubblico locale). Sono inoltre arrivati 20.000 camici chirurgici, 80.000 sovrascarpe, 78.000 cuffie chirurgiche, 16.000 guanti in nitrile, e 30.000 dépliant illustrativi sul corretto uso delle diverse tipologie di mascherine, da distribuire presso Comuni, uffici pubblici, strutture sanitarie e medici di base.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso arresto cardiaco spezza la vita ad un giovane di 26 anni

  • "Sarà un maxi-supermercato, secondo solo all'iper": i commercianti chiedono di bocciare il progetto

  • Meldola, si lancia nel vuoto e perde la vita: nuova tragedia al ponte dei Veneziani

  • Mentre lavora il giardino di casa la terra restituisce bombe a mano e proiettili: strada chiusa a pochi passi dal centro

  • Centauro esce di strada: la moto vola nella scarpata, interviene l'elicottero

  • Il primo giorno dei bar: "Poca gente e chiedono il permesso per entrare. Ma chi entra consuma dentro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento