Cronaca

Covid, debiti e imprenditori a rischio usura: l'associazione attiva un servizio 'anti-strozzini'

Per cercare di arginare questo fenomeno, U.Di.Con. Emilia-Romagna ha attivato anche a Forlì e Cesena una misura d’emergenza

Indebitamento fuori controllo. Mai come in questa fase pandemica le famiglie italiane si ritrovano in difficoltà economica, così come migliaia di imprenditori che con le attività chiuse devono comunque pagare mutui, affitti e fornitori.

"Il rischio, concreto e reale, è quello di un indebitamento massiccio, che può velocemente tramutarsi in sovraindebitamento, attivando un circolo vizioso dove il consumatore/debitore (spesso incolpevole) viene esposto a pignoramenti, aste giudiziarie, segnalazioni di cattivo pagatore che, alla lunga, rischiano di isolarlo dal circuito sociale, proprio nel momento dove ne avrebbe più bisogno. Molti che si ritrovano dentro a questo vortice rischiano infatti di cadere in mano ad usurai ed estorsori". Per cercare di arginare questo fenomeno, U.Di.Con. Emilia-Romagna ha attivato anche a Forlì e Cesena una misura d’emergenza presso i suoi sportelli, per farsi carico delle pratiche di indebitamento e sovraindebitamento, utilizzando tutti i mezzi a disposizione per aiutare quanti più consumatori possibili ad uscire da una situazione critica.

“Qualche anno fa – ricorda l’associazione - è stata introdotta la legge n. 3/2012 intitolata: 'Disposizioni in materia di usura e di estorsione, nonché di composizione delle crisi da sovraindebitamento'. Una legge ancora poco conosciuta anche se in vigore dal 2012 che può rappresentare una concreta soluzione per chi si trova nell'impossibilità di onorare i propri debiti, inclusi quelli fiscali. Il momento è molto difficile per tutti. La continua alternanza fra riaperture e chiusure e una pandemia che si avvia a una terza fase con un aumento di casi dovuto alle varianti, sta esigendo un pesante tributo ai cittadini. Sono in molti gli italiani che, con spirito di sacrificio e abnegazione, hanno tirato la cinghia in attesa dei famosi ristori, pagando debiti e fornitori. La situazione però, sta diventando critica sotto gli occhi di tutti: in tantissimi, infatti, hanno acceso mutui e finanziamenti, sperando in una fine rapida della pandemia, ma se questa tarda ad arrivare, di certo non lo fanno le rate e le tasse da pagare. Come U.Di.Con. Emilia-Romagna vogliamo dare il nostro contributo nell’aiutare famiglie e imprenditori in difficoltà”.

E per essere ancora più vicina ai consumatori, l’associazione – che vanta oltre 24mila iscritti in regione - si prepara ad aprire nuovi sportelli a Vignola, Reggio-Emilia, Piacenza, Imola e Cesena. E’ possibile raggiungere U.Di.Con. Emilia-Romagna al numero verde 800135618 per fissare un appuntamento con un consulente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, debiti e imprenditori a rischio usura: l'associazione attiva un servizio 'anti-strozzini'

ForlìToday è in caricamento