menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crescono gli sfratti, "Il Governo trovi risorse per fermare questo dramma"

La provincia di Forlì-Cesena conferma la tendenza nazionale: nel 2012 le richieste di esecuzione di sfratto sono state 745 (+25,63% rispetto al 2011), gli sfratti eseguiti sono stati 271 (+ 19,38%); il 95% di essi è per morosità

La provincia di Forlì-Cesena conferma la tendenza nazionale: nel 2012 le richieste di esecuzione di sfratto sono state 745 (+25,63% rispetto al 2011), gli sfratti eseguiti sono stati 271 (+ 19,38%); il 95% di essi è per morosità. "Se non si interviene con provvedimenti adeguati, raggiungeranno nel nostro paese la cifra impressionante di 500.000 unità, quasi il 15% delle famiglie in affitto da privati", afferma Mano Castellucci, segretario provinciale del Sunia, commentando i dati diffusi dal Ministero.

"Di fronte a questi numeri risalta ancor di più la totale inerzia del Ministro Lupi che, non più tardi di una settimana fa, non ha neanche citato il problema nell’audizione alla commissione competente - continua Castellucci -. La progressiva scomparsa di risorse destinate alle famiglie in affitto per affrontare una crisi durissima ed un livello degli affitti insostenibile, è stata la linea disastrosa seguita dagli ultimi Governi che, continuando a perseguire la sciagurata linea dell’incentivo alla proprietà della casa, non hanno finanziato un sistema di offerta adeguato alle capacità economiche della domanda che nel frattempo si è fatta sempre più debole".

"I risultati li stiamo vedendo, mentre il Governo ed il Parlamento discutono solo di Imu, centinaia di migliaia di famiglie hanno perso o rischiano di perdere la loro abitazione - continua il segretario provinciale del Sunia -. Bisogna cambiare registro assumendo il problema degli sfratti come una priorità, trovando immediatamente risorse e strumenti per fermare questo dramma e contemporaneamente ripensare la politica abitativa partendo dalla domanda reale che oggi è fatta in grandissima parte di famiglie monoreddito, giovani precari, pensionati a basso reddito, che hanno bisogno di una casa con un affitto sopportabile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento