rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Foro Boario / Piazza del Lavoro

La crisi non ferma la smartphone mania: col telefonino si accende anche la luce di casa

Il mondo della telefonia è sicuramente stato colpito dalla crisi, ma in maniera diversa: la ricerca dell'ultimo modello di cellulare non ha subito grandi flessioni, lo dimostrano le file fuori dai punti vendita per essere i primi ad avere in mano il nuovo iPhone

Un punto vendita ristrutturato, che ora mette a disposizione uno spazio per le aziende, per un progetto che viene portato avanti in tre città in Italia. Il negozio Wind in piazza del Lavoro ha riaperto i battenti, dopo una decina di giorni di lavori, pronto per le vendite natalizie con prodotti ultratecnologici. “Con la crisi c'è più attenzione al valore di quello che si acquista – spiega il titolare Luca Manfredini a ForliToday– e si cerca di avere la certezza della bolletta: insomma va per la maggiore il tutto incluso. Per le aziende offriamo anche la possibilità di avere un sito web gratuito e il pos mobile che si collega allo smartphone”.

Il mondo della telefonia è sicuramente stato colpito dalla crisi, ma in maniera diversa: la ricerca dell'ultimo modello di cellulare non ha subito grandi flessioni, lo dimostrano le file fuori dai punti vendita per essere i primi ad avere in mano il nuovo iPhone, che si sono riproposte alcuni mesi fa. “In tanti ancora vogliono il top di gamma – conferma Manfredini – soprattutto di Samsung e Apple, ma si guarda molto anche alle tariffe, che ovviamente devono includere assolutamente internet: per questo vanno per la maggiore gli all inclusive. Una volta scelta la tariffa che assicura tutti i servizi con una bolletta certa, magari si scende al modello precedente, risparmiando un po' per privilegiare la maggiore libertà di utilizzo”.

Il punto vendita Wind rinnovato (Frasca)

Insomma anche di fronte alla crisi non si rinuncia allo smatphone, a Facebook a Whattsup. “Ma i clienti hanno comunque cambiato atteggiamento: anni fa c'era chi aveva lo stesso abbonamento da tempo, magari molto costoso, e non se preoccupava. - spiega il titolare - Ora non succede più, ci si informa continuamente per avere la migliore offerta disponibile e c'è una grande attenzione a tutti i dettagli. Lo stesso succede per i clienti con partita iva: qui si cercano tariffe che comprendano telefono fisso, cellulare, tablet e linea adsl, senza sorprese sulla bolletta”.

Si va verso il Natale e Manfredini spiega che per l'occasione vengono proposti prodotti più tecnologici che si collegano allo smartphone: “Lo smartwhatch, i bracciali per tenere sotto controllo funzioni fisiologiche del corpo, la  bilancia intelligente che misura il peso, la composizione corporea, la frequenza cardiaca e la qualità dell'aria, mini altoparlanti, speaker bluetooth, mini casse e cuffie per ascoltare la musica dal cellulare ovunque, la lampadina a led che si gestise dal telefonino, la chiavetta per collegarsi alla tv, la presa che consente di attivare o disattivare i dispositivi elettronici di casa attraverso un'app, la videocamera wireless versatile per monitorare la casa 24 ore al giorno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crisi non ferma la smartphone mania: col telefonino si accende anche la luce di casa

ForlìToday è in caricamento