Cronaca

Tragedia a Genova, crolla viadotto sull'A10: decine di morti. Solidarietà da Forlì

Il parlamentare pentastellato Carlo Ugo De Girolamo parla di "un'altra dolorosa tragedia inaccettabile. Vicino a Genova e ai genovesi"

Anche la Romagna è sotto shock davanti alle immagini che arrivano da Genova, dove martedì mattina è crollato il ponte autostradale Morandi su cui corre l'autostrada A10 sul torrente Polcevera. Il bilancio è pesantissimo: ci sono morti e numerosi mezzi schiacciati sotto le macerie. Secondo il Viminale le vittime accertate sono 39, tra le quali un bimbo e due adolescenti. Sedici i feriti, diversi in "codice rosso". Entrambe le carreggiate sono precipitate al suolo per circa cento metri. La Prefettura di Genova ha istituito 2 numeri dedicati per informazioni e segnalazioni di eventuali persone disperse: 010/5360637 e 010/5360654.

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI: DA GENOVATODAY

Secondo le prime informazioni, ma il tutto è ancora in fase d'accertamento, sarebbe stato un cedimento strutturale a provocare il crollo di parte del viadotto. In relazione al crollo di parte del viadotto Polcevera sull'A10, Autostrade per l'Italia comunica che "sulla struttura - risalente agli anni '60 - erano in corso lavori di consolidamento della soletta del viadotto e che, come da progetto, era stato installato un carro-ponte per consentire lo svolgimento delle attività di manutenzione". "I lavori e lo stato del viadotto erano sottoposti a costante attività di osservazione e vigilanza da parte della Direzione di Tronco di Genova", assicurano da Autostrade.

La solidarietà dei forlivesi

"Siamo vicini alle vittime e ai loro familiari, ma anche a tutte le donne e gli uomini impegnati nei soccorsi - afferma su Facebook il deputato forlivese Marco Di Maio -. Non è questo il momento di polemiche e battute, ma solo quello della solidarietà". Il parlamentare pentastellato Carlo Ugo De Girolamo parla invece di "un'altra dolorosa tragedia inaccettabile. Vicino a Genova e ai genovesi". "Davanti a queste tragedie non ci sono parole se non una speranza per le persone coinvolte ed un Grazie a tutti i soccorritori - afferma il sottosegretario alla Giustizia, Jacopo Morrone -. Lavoreremo sodo affinché certe tragedie non accadano più, anche questo sarà parte del cambiamento".

Soccorso Alpino

Anche le squadre del Soccorso Alpino e Speleologico dell'Emilia Romagna sono state messe in preallerta. Al momento è già in stand-by e pronta partenza una squadra della componente Speleo-disostruttori, con mezzo fuoristrada e squadra di supporto. Nel frattempo è stato attivato il gestore del Rifugio Monte Penna/Faggio dei Tre Comuni e operatore del Soccorso Alpino,  per monitorare le condizioni meteorologiche ed  informare circa la possibilità di passaggio di eventuali elicotteri di soccorso sul crinale. "Il cuore in gola vedendo immagini - ha scritto il presidente della Conferenza delle Regioni e governatore dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini -. Il pensiero alle persone e alle famiglie colpite. La gratitudine a chi sta prestando soccorsi. La Regione Emilia Romagna è a disposizione per qualsiasi necessità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia a Genova, crolla viadotto sull'A10: decine di morti. Solidarietà da Forlì

ForlìToday è in caricamento