menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Faenza a Modigliana per fare la spesa. Si mette in coda e sfila un portafogli

Durante questo fine settimana le pattuglie dell’Arma hanno controllato circa 300 persone di cui gran parte in regola con l’autocertificazione mentre, solo 32 di queste sono state sorprese per la città senza un giustificato motivo

Proseguono i controlli del personale del Comando Compagnia Carabinieri di Forlì con l’intento di far rispettare le disposizioni del Decreto Ministeriale dell’ 11 marzo 2020 e successive modifiche ed integrazioni, recante le normative Statali finalizzate a contrastare la diffusione del coronavirus. Durante questo fine settimana le pattuglie dell’Arma hanno controllato circa 300 persone di cui gran parte in regola con l’autocertificazione mentre, solo 32 di queste sono state sorprese per la città senza un giustificato motivo.

Il furto

Tantissime le scuse per giustificarsi tra cui quella di una donna di mezza età, che da Faenza si era recata ad un Conad di Modigliana per fare degli acquisti. Mentre attendeva in fila alle casse, approfittando della lunga attesa, ha sfilato il portafogli ad un coetaneo anche lui in fila. Terminati gli acquisti la signora è rientrata la propria abitazione di Faenza, gettando lungo il percorso il portafogli dal quale aveva sottratto 200 euro in contanti.  Il malcapitato accortosi della mancanza del portafoglio si è recato al comando dell'Arma di Modigliana per sporgere denuncia. Successivamente i militari dopo aver visionato le telecamere di videosorveglianza dell’esercizio commerciale, individuando l’autrice del furto. La donna è stata raggiunta nella propria abitazione a Faenza e denunciata per furto e violazione del 650.

Le raccomandazioni

"L’attenzione dell’Arma rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di garantire la massima vicinanza al cittadino in questo particolare periodo, procedendo a rigorosi controlli al fine di assicurare che tutti rispettino scrupolosamente le prescrizioni imposte normativamente - illustrano dal comando -. A tal fine, si invita la cittadinanza al rispetto delle prescrizioni per tutelare se stessi e gli altri, ricordando che sul sito del Ministero della Salute sono presenti tutte le informazioni ed i consigli utili per poter meglio affrontare, in maniera consapevole questo particolare periodo. Inoltre si precisa che le pattuglie presenti sul territorio oltre a vigilare sul rispetto delle regole imposte sono disponibili a dare al cittadino consigli e delucidazioni su come rispettare i divieti imposti dal Decreto, rilasciando copia dell’autocertificazione e un decalogo nel quale sono riportate in sintesi i divieti imposti. Infine si invita la popolazione ad astenersi a far entrare in casa persone che si presentano in tuta bianca e a nome del Comune o dell’Ausl inviati per sterilizzare l’ambiente in quanto trattasi di truffatori che come sempre approfittano del particolare momento storico per truffare gli anziani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento