Da Marescotti al maestro Sabiu: musica, solidarietà e prevenzione in un unico respiro in Piazza

Domenica è stata la “Giornata del Respiro”, con un incontro nel salone comunale, introdotto dal saluto del sindaco Gian Luca Zattini

Serata di musica quella di sabato in Piazza Saffi con la "Not(t)e di Respiri", l'evento benefico, ideato e promosso dall'Ammp Associazione Morgagni Malattie Polmonari con il patrocinio del Comune di Forlì in occasione della Giornata dedicata ai Pazienti affetti da patologie polmonari. Nel rispetto delle normative anti Covid, la serata è stata organizzata con una platea di 450 posti a sedere suddivisi in tre settori (Bianco - Blu - Arancio).

I ragazzi di CavaRei sono stati protagonisti con la rappresentazione di un musical dedicato al Respiro, con una parte dedicata a Ivano Marescotti, Tita Ruggeri e Mattia Filippelli. Marescotti e il Maestro Marco Sabiu hanno consegnato il Premio Sharing Breath 2020 al vincitore del Concorso per Autori “Tal dei Tali”, concorso per testi inediti lanciato attraverso la piattaforma Sharing Breath www.sharingbreath.com. Tra i protagonisti dello spettacolo di sabato sera anche la Intercity Gospel Train Orchestra e il noto chitarrista Federico Poggipollini.

La serata è proseguita con “Insieme in un respiro #BreatheTogether”, un minuto dedicato al respiro. Infine si sono esibiti sul palco i vincitori del format musicale Sharing Breath 2019 nella formazione Sharing Breath Orchestra composta dai 20 musicisti provenienti da tutta Italia che lo scorso hanno condiviso il loro respiro con tutta Italia attraverso la canzone "Lasciami Correre" scritta da Luca Bollini, arrangiata dal Maestro Marco Sabiu e dedicata ai pazienti affetti da patologie dell’apparato respiratorio che combattono ogni giorno per essere liberi.

Domenica è stata la “Giornata del Respiro”, con un incontro nel salone comunale, introdotto dal saluto del sindaco Gian Luca Zattini e gli interventi di Venerino Poletti, direttore Dipartimento toracico Ausl Romagna, della professoressa Sara Tomassetti, direttore Pneumologia interventistica Azienda ospedaliera universitaria Careggi, di Stefano Pavanello, presidente Unione trapiantati di Padova, e di Martina Bonifazi, della Pneumologia degli Ospedali Riuniti di Ancona.

“Insieme per testimoniare l’importanza di un Respiro che non è e non deve essere dato per scontato, anche quest’anno ci siamo uniti per dedicare un minuto a questo imprescindibile gesto che troppo spesso sottovalutiamo - commenta Fabrizio Andreotti, presidente di "Un Soffio di Speranza. Il Sogno di Emanuela onlus" di Pistoia. -. Quest’anno grazie allo streaming e alla testimonianza degli amici di Ancona siamo certi che il messaggio di unità e condivisione che ci deve spingere a fare meglio per i nostri pazienti sia arrivato forte a tutti. Un messaggio che dobbiamo continuare a sostenere per diventare rete a disposizione di tutti i pazienti e cittadini che possano avere bisogno di noi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il confronto, l’aggiornamento e l’informazione sono aspetti cruciali per tutti i pazienti che ogni giorno si trovano ad affrontare problematiche quotidiane a cui non sempre è possibile, da soli, trovare risposte - commenta Stefano Pavanello, presidente di Unione Trapiantati di Padova -. Soprattutto in questo anno in cui il Covid sta imperversando c’è bisogno di essere uniti e non restare soli ad aspettare. Giornate dedicate ai pazienti sono importanti per fornire loro gli aggiornamenti necessari e farli sentire meno soli. Ancora più importante sarebbe riuscire ad allargare la platea potendo parlare ai giovani per renderli consapevoli dell’importanza di un corretto stile vita e del Trapianto inteso come dono. Aspetti cruciali che vogliamo affrontare nel nostro 2021, sempre più insieme e sempre più in rete per i pazienti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata non abbandona Corso Garibaldi: nuovo colpo al Lotto con un terno

  • La Bidentina si macchia di sangue: schianto contro un albero, perde la vita sotto gli occhi della fidanzata

  • Morto sulla Bidentina, Andrea superò un grave incidente. La sua esperienza per un progetto per giovani

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: nuovi contagiati riconducibili a focolai già noti

  • Commando armato assalta una villa: minuti di terrore per una famiglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento