rotate-mobile
Alluvione, la solidarietà

Dai Roma Club un aiuto economico per la ripartenza della palestra alluvionata di San Benedetto

L'obiettivo, viene spiegato, è quello di "favorire la ripresa delle attività ludico sportive e convogliare i fondi verso tale tipologia di attività, idonee a fungere da traino per cercare di mettersi alle spalle il trauma di quei drammatici giorni".

Il Roma Club Forli si è reso promotore di una raccolta fondi a seguito della grave alluvione che ha colpito il territorio romagnolo. La “mission” della raccolta, che ha permesso di raggiungere la somma di 4.400 euro grazie al contributo di tanti tifosi giallorossi sparsi per l'Italia, era quella di favorire la ripresa di attività che coinvolgessero soggetti di giovane età, in quanto ritenuti maggiormente vulnerabili a seguito delle conseguenze dell’evento climatico. L'obiettivo, viene spiegato, è quello di "favorire la ripresa delle attività ludico sportive e convogliare i fondi verso tale tipologia di attività, idonee a fungere da traino per cercare di mettersi alle spalle il trauma di quei drammatici giorni".

"Lo sport infatti ha una funzione sociale, educativa, pedagogica, e ludica, aspetti fondamentali di cui tenere conto nella situazione quale quella occorsa alla popolazione forlivese e di tutta la Romagna - viene rimarcato -. La scelta relativa alla destinazione dei fondi e’ caduta sulla palestra situata nel quartiere San Benedetto a Forlì in cui hanno sede la Asd Forti e Liberi Forlì, Asd Edera ginnastica Forlì, Asd Cava ginnastica ed Asd Gymnica 96, allagata completamente da una massa di acqua e fango arrivata a due metri di altezza, che ha gravemente danneggiato tutte le attrezzature".

"L’impianto è dedicato all’alta specializzazione della ginnastica artistica e ritmica voluto dal professor Bruno Grandi ed ha sempre avuto delle tradizioni di ottimi atleti e atlete in questa specialità sportive anche di livello nazionale e olimpico - viene ricordato -. Il numero di atleti ed atlete che ruotano nei corsi che si svolgono all’interno della struttura ammonta a circa 300 unità di età tra i 5 e 16 anni, ed il contributo mira a concorrere alla regolare ripresa delle attività".

All'iniziativa hanno partecipato i Roma club Legio Ravenna e Rimini, quelli di Alghero, Bergamo, Brescia, Latina, Treviso, Arezzo, Ancona e Parma. "In tal modo, hanno dimostrato un concreto segno di vicinanza alle popolazioni colpite dall’evento alluvionale e che intendiamo ringraziare pubblicamente - viene sottolineato -. Lo sport e’ passione, ma la funzione sociale che riveste e’ innegabile e specialmente, insostituibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai Roma Club un aiuto economico per la ripartenza della palestra alluvionata di San Benedetto

ForlìToday è in caricamento