menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dai vestiti usati nascono le "borse gentili": l'idea regalo per sostenere la lotta contro il cancro

"Le nostre sarte si stanno dedicando con passione insieme ad altre volontarie anche al confezionamento delle “Be Kind Bags”, le borse porta-drenaggio da donare ai pazienti oncologici", racconta Chiara

Una nuova iniziativa natalizia pensata per non far sentire abbandonati tutti quei pazienti oncologici che saranno costretti a trascorrere le festività in corsia a causa delle terapie: è con questo spirito che Istituto Oncologico Romagnolo e Dress Again, progetto di Farsi Prossimo Odv, che dà una seconda chance ai vestiti e un’opportunità di integrazione alle persone svantaggiate, propongono a tutti coloro che vogliano sostenere la lotta contro il cancro le “Be Kind Bags” in edizione limitata.

Le “borse gentili” erano originariamente nate dalla mente e dal cuore di Michela Fabbri come “cadeaux” per i malati curati all’Unità Operativa di Chirurgia e Terapie Oncologiche Avanzate dell’Ospedale Pierantoni-Morgagni di Forlì: un’iniziativa partita dall’esperienza personale della volontaria dell'Istituto Oncologico Romagnolo di Faenza, che ha vissuto in prima persona il percorso di guarigione del padre proprio nel reparto diretto dal professor Giorgio Ercolani. "Il mio desiderio è quello di infondere coraggio e dare dignità e colore a tutti quei pazienti costretti a convivere, per un certo periodo, con i drenaggi – spiega proprio Michela – queste “borse gentili” colorate si prenderanno cura di loro, ricordandogli come questa disavventura sia in realtà solo una fase passeggera. A me sta molto a cuore la dignità dei malati oncologici: è importante che sentano di non essere soli, specie in un periodo come questo».

Il seguito che ha avuto questa iniziativa è stato tale che da varie parti d’Italia sono giunti scampoli di stoffa da donare alle volontarie che si stanno impegnando, in maniera del tutto altruistica e gratuita, per la realizzazione di queste bag. «Al Dress Again, progetto nato dalla collaborazione fra Farsi prossimo Odv e Caritas diocesana per dare una seconda opportunità alle persone fragili con l’attività di sartoria, il Natale è fatto di idee regalo solidali a sostegno dei nostri progetti dedicati a chi si trova in un momento di difficoltà - afferma Chiara Resta, responsabile di Dress Again - le nostre sarte si stanno dedicando con passione insieme ad altre volontarie anche al confezionamento delle “Be Kind Bags”, le borse porta-drenaggio da donare ai pazienti oncologici: un dono che porta il sorriso e scalda il cuore a più persone. Dato l’ottimo riscontro in queste settimane abbiamo pensato: perché non dare la possibilità a chiunque di sostenere il progetto comprando una delle shoppers? Dal 10 dicembre al 10 gennaio chiunque le potrà trovare in edizione limitata natalizia presso il negozio Dress Again, in via Sant’Ippolito 17 o presso la sede IOR di Faenza in via Tolosano 6/B".

"Molti ci hanno persino chiesto se fosse possibile acquistare le bags come segno di sostegno e vicinanza al “Be Kind Project” - aggiunge Fabrizio Miserocchi, direttore generale Ior - il crowdfunding partito sulla piattaforma www.insiemeachicura.it il cui ricavato andrà a supportare la borsa di studio a vantaggio di un professionista dell’equipe del professor Ercolani, il dottor Leonardo Solaini, impegnato in prima persona ad indagare ed ampliare l’applicazione della chirurgia robotica su quanti più pazienti oncologici possibili in modo da sottoporli ad interventi sempre meno dolorosi, meno demolitivi, meno impattanti sulla loro autonomia e che richiedano degenze meno lunghe. Da qui l’idea di mettere a disposizione per un mese, dal 10 dicembre al 10 gennaio, le nostre “borse gentili” con offerta minima di 10 euro a chiunque voglia contribuire. Tutto il ricavato sarà utilizzato per il raggiungimento dell’obiettivo che ci siamo posti col nostro crowdfunding: attualmente siamo già al 55%, ci serve una bella spinta per riuscire ad arrivare ai 10.000 euro prefissati. Sarebbe il più bel regalo di Natale per tutti i pazienti: fargli sentire che non sono soli, soprattutto in questo periodo di pandemia e grande incertezza".

borse-gentili-istituto-oncologico-romagnolo-2

borse-gentili-istituto-oncologico-romagnolo-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Fitness

Rassodare il seno: gli esercizi push up da fare a casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento