Cronaca

Dal Bahrein all'ospedale di Forlì per visitare la distribuzione automatica dei farmaci

Il processo permette il confezionamento della dose unitaria di farmaco su un impianto apposito.

Una delegazione dell'ospedale Salmaniya del Bahrein ha visitato mercoledì il "Morgagni-Pierantoni" di Vecchiazzano per vedere da vicino la distribuzione dei farmaci in dose unitaria tramite il sistema automatizzato. La delegazione, accompagnata dal manager di Swisslog degli Emirati Arabi, Luay Alzabat, era composta da dirigenti della Farmacia, infermieri, informatici e ingegneri biomedici. Il processo permette il confezionamento della dose unitaria di farmaco su un impianto apposito.

I medici stessi digitano la prescrizione sui tablet pc di cui sono dotati, evitando così i passaggi di consegne tra dottore e personale infermieristico e riducendo sensibilmente le procedure soggette a rischio di errore umano. Ad ogni paziente viene associato un braccialetto con un codice numerico unico, che rende obbligatoria una autenticazione incrociata dei dati-paziente con quelli presenti sulla medicina da somministrare. Grazie al codice a barre è inoltre possibile identificare, senza rischio, ogni altro referto di laboratorio, associandolo al paziente di riferimento e permettendo l’aggiornamento della scheda clinica in tempo reale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Bahrein all'ospedale di Forlì per visitare la distribuzione automatica dei farmaci

ForlìToday è in caricamento