menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto il direttore dello Ior, Fabrizio Miserocchi, e due giovani del Rotaract Forlì, Beatrice Biserni e Giulio Orioli

Nella foto il direttore dello Ior, Fabrizio Miserocchi, e due giovani del Rotaract Forlì, Beatrice Biserni e Giulio Orioli

Dal Rotaract una donazione all'Istituto Oncologico Romagnolo in memoria di Martino Brunelli

"Questa donazione - spiegano - viene dal cuore a sostegno della ricerca, nella speranza di trovare una cura per i tumori rari come quello che ha colpito Martino"

Una donazione di 500 euro all'Istituto Oncologico Romagnolo. Così i giovani del Rotaract hanno voluto ricordare Martino Brunelli, scomparso il 25 agosto dello scorso anno a soli 30 anni dopo aver combattuto per nove anni contro un tumore. "Nonostante questo ha aderito alla causa del Rotaract Forlì con grande entusiasmo - ricordano gli amici -. Amava spendersi per gli altri, stare in mezzo alle persone e fare attività di sensibilizzazione su tematiche sociali.

"Questa donazione - proseguono - viene dal cuore a sostegno della ricerca, nella speranza di trovare una cura per i tumori rari come quello che ha colpito Martino, e dell'assistenza dei malati, affinché la sua positività, il suo spessore, il suo altruismo possano continuare ad essere d'aiuto verso chi soffre".

Nella foto il direttore dello Ior, Fabrizio Miserocchi, e due giovani del Rotaract Forlì, Beatrice Biserni e Giulio Orioli

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento