Dalla banca arriva un plafond di 50 milioni per i danni causati dal maltempo

I finanziamenti sono destinati alle imprese, con particolare attenzione alle realtà agricole, maggiormente colpite dall'alluvione

Intesa Sanpaolo ha stanziato un plafond di 50 milioni di euro per finanziamenti destinati alle imprese (con particolare attenzione alle realtà agricole, che più di tutte sono inevitabilmente danneggiate dagli eventi atmosferici eccezionali) e alle famiglie che hanno subito danni a causa dell’ondata di maltempo, con conseguente esondazione di diversi corsi d’acqua, che ha colpito nei giorni scorsi in particolare la Romagna e la pianura emiliana.

I finanziamenti, predisposti anche per le province di Forlì-Cesena, potranno essere attivati con un iter semplificato anche sulla base di un’autocertificazione. Le richieste verranno gestite in via prioritaria al fine di rispondere nel più breve tempo possibile alle realtà colpite.

“Di fronte ai danni provocati dal maltempo il nostro Gruppo ha deciso di stanziare un plafond per i cittadini e le aziende colpite, come era purtroppo stato necessario fare anche lo scorso febbraio in occasione dell’esondazione del Reno. Questa misura è pensata prioritariamente per le imprese agricole, che più di altre sono ovviamente colpite dal maltempo, ma è ovviamente a disposizione anche di tutte le famiglie e le imprese - sottolinea Tito Nocentini, direttore regionale di Intesa Sanpaolo -. Riteniamo doveroso questo intervento poiché la nostra priorità è essere banca del territorio vicina alle famiglie e alle attività produttive attraverso azioni concrete e tempestive, tanto più in territori dove la nostra presenza è radicata e ramificata come l’Emilia-Romagna”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

Torna su
ForlìToday è in caricamento