Dalla cultura ai sapori, Andrea Delogu e lo spot social per Forlì: "E' una città strabordante di vita"

La conduttrice televisiva e radiofonica romagnola racconterà fino a settembre la sua terra d’origine (è nata proprio a Cesena) dai suoi profili social

C’è anche un volto - e una voce - femminile tra i testimonial dell’Emilia Romagna nell’estate 2020: è Andrea Delogu. La conduttrice televisiva e radiofonica romagnola racconterà fino a settembre la sua terra d’origine (è nata proprio a Cesena) dai suoi profili social. Nell'ultima puntata in un video di 2.19 ha sintetizzato ciò che è Forlì: "Si possono vedere tante cose; è piena e strabordante di vita e posso fare un elenco smisurato di ristoranti dove andare a mangiare".

"Da piccolina, quando passavo in macchina con i miei genitori, non riuscivo a leggere il nome della città perchè non avevo ancora capito come funzionassero gli accenti, capendolo molti anni dopo, e così la chiamavo Forli". Dopo questa premessa la regina de "La vita in diretta" ha presentato un mini tour culturale della città: "La prima cosa che consiglio di andare a vedere sono i musei San Domenico, un accorpamento di cinque edifici tutti pazzeschi: Palazzo Pasquali, chiesa di San Giacomo Apostolo, il convento dei Domenicani, il convento degli Agostiniani e la sala Santa Caterina e all'interno c'è la pinacoteca civica della città".

Non ha dimenticato la mostra dedicata ad Ulisse, "che racconta la sua storia attraverso diverse forme d’arte, dai tempi dei tempi, da dove è nato il suo mito fino ad arrivare ai tempi nostri, addirittura raccontato tramite i Simpson. E' qualcosa di innovativo e talmente divertente, carico di conoscenza e cultura che è quasi psichedelico. Da andarci". Il tour di Delogu si sposta in Piazza Saffi, "una delle più grandi d’Italia". Come definirla se non "meravigliosa"? Perchè "fa capire tutta la potenza e come tutte queste vite, che sono le strade, si incontrano in cuore pulsante, come la piazza".

La conduttrice non dimentica nemmeno il Parco Urbano "Franco Agosto": "E' molto grande e ci si può arrivare in bici, a piedi, in skateboard e c’è anche un trenino". Il finale è dedicato all'enogastronomia: "A Forlì si possono vedere tante cose. E' piccola, ma è piena e strabordante di vita e posso fare un elenco smisurato di ristoranti dove andare a mangiare o di piccoli agriturismi da visitare". Che fare quindi? "Volete conoscere Forlì? Andate, perchè è una città piena di cultura, di intrattenimento, ma soprattutto venite a mangiare".

Il video ha raccolto centinaia di commenti: "Grazie per aver fatto questo spottone alla mia città", evidenzia Giampi. "A Forlì c'è un gran bel velodromo", ricorda Mauro. Da Delogu un invito a raccogliere l'elenco dei ristoranti e degli agriturismo perchè "mi sto mordendo la lingua, ma non posso farlo". E gli utenti hanno risposto: c'è chi ricorda anche la diga di Ridracoli, "uno spettacolo". E ancora: "Forlì è una bella città, ma con la tua narrazione la rendi speciale, come la tua simpatia", firmato Carmelo. Annota Alex: "Oddio, che Forlì esplode di vita non direi. Se per vita si intende intrattenimento, eventi, movida. Che poi è proprio per questo che a me piace e non la cambierei con nessuna altra cittadina o citta della Romagna. A Forlì si vive bene e soprattutto in tranquillità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento