menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dalla Regione un bando per sostenere i giovani artisti

I beneficiari, selezionati da una commissione tecnica nominata dai membri dell’associazione Gaer, potranno godere di una o più opportunità

Sostenere la professionalità creativa di singoli o associazioni e promuovere giovani artisti e produzioni innovative in Emilia-Romagna. È questo il cuore del “Bando creatività e imprenditoria – Geco2”, promosso dall’associazione Gaer (Giovani artisti Emilia-Romagna) in collaborazione con l’assessorato regionale al Progetto Giovani e rivolto a ragazze e ragazzi dai 18 ai 35 anni.

Il bando sarà pubblicato su un sito internet, on line dal 31 marzo scorso (www.gaer.ws) e dedicato ai giovani artisti nostrani, nato grazie al sostegno della Regione e all’impegno delle Province e dei Comuni capoluogo soci di Gaer. A darne notizia, il consigliere regionale PD, Tiziano Alessandrini. «Il progetto mette a disposizione 175 mila euro, di cui 145 mila di fondi regionali e 30 mila dagli Enti locali coinvolti nel progetto. Le azioni di sostegno, infatti – illustra Alessandrini -, saranno realizzate in collaborazione con i partner delle diverse aree territoriali: Forlì-Cesena, Bologna, Piacenza, Reggio Emilia e Rimini, anche in funzione delle loro singole potenzialità».

I progetti che saranno ammessi in graduatoria – le domande dovranno arrivare entro l’1 marzo 2013 – potranno riguardare diverse “macro aree creative”: la costumistica teatrale e gli allestimenti degli spazi scenici nei teatri; il design e le nuove tecnologie applicate alle arti visive; l’editoria, il fumetto e le nuove tecnologie applicate all’audiovisivo; il teatro, la musica, le nuove espressività musicali e l’integrazione fra musica e altre arti; i video, la multimedialità e la comunicazione.

I beneficiari, selezionati da una commissione tecnica nominata dai membri dell’associazione Gaer, potranno godere di una o più opportunità: contributi economici fino a 8 mila euro, per un massimo del 70% delle spese per la realizzazione del progetto o prodotto; supporto e affiancamento per la realizzazione del progetto; spazi in concessione agevolata o gratuita; servizi gratuiti di consulenza e attività di formazione; supporto promozionale.

«Gli interventi messi in campo favoriranno l’inserimento lavorativo delle ragazze e dei ragazzi, che potranno utilizzare le loro capacità artistiche per crescere e creare occasioni concrete per il futuro – conclude Alessandrini -. I giovani hanno poi un ulteriore strumento: il sito internet, esposizione permanente che dà a tutti la possibilità di essere presenti e protagonisti con la propria professionalità e di trovare occasioni di collaborazione e lavoro».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlimpopoli, lavori su via Tagliata, usare percorsi alternativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento