rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Solidarietà

Dalla "Tagliatellata" dei Round Table e Club 1.300 euro a sostegno dei bimbi con diabete

“Per ogni famiglia - spiega Pierre Cignani - è difficile affrontare un esordio, specialmente se colpisce un figlio"

All’insegna dell’amicizia e della voglia di affrontare insieme ogni ostacolo, si è svolta la tradizionale “Tagliatellata” con la consegna del service della Round Table 6 Forlì, in collaborazione con il Club 41 numero 38 Forlì, a favore dei progetti per i bambini con diabete portati avanti dall’Associazione Diabete Romagna. Il service, con la raccolta di 1.300 euro, è stato consegnato dal presidente della Round Table 6 Forlì Riccardo Lombardi e dal presidente del Club 41 numero 38 Forlì Vittorio Manes al presidente dell’Associazione Diabete Romagna Pierre Cignani, venerdì scorso al termine della cena conviviale presso il ristorante Panoramico di Massa.

La serata, con oltre 120 partecipanti, ha ulteriormente rafforzato il legame tra Round Table 6 e Diabete Romagna, che si rinnova ogni anno con lo scopo di rendere migliore la vita di tanti bambini con diabete. Alla chiamata per la solidarietà hanno risposto presente anche i presidenti con le rispettive delegazioni delle Tavole Round Table 3 Cesena, Round Table 7 Bologna, Round Table 11 Ravenna, Round Table 12 Rimini, Round Table 38 Faenza, Round Table 62 Imola, Club 41 numero 32 Faenza, Round Table 6 Brasov (Romania), Rotaract Club Forlì e Leo Club Forlì.

Ogni anno, in Romagna, sono numerosi gli esordi di diabete che colpiscono la vita dei bambini e delle loro famiglie, costrette, da quel momento, a fare i conti ogni giorno con le difficoltà e i rischi che una malattia così complessa comporta.  Per questo è molto importante essere al loro fianco, per guidarle e sostenerle in un momento della loro vita così difficile. Il service, infatti, sostiene progetti di assistenza psicologica e momenti formativi e di confronto per bambini e famiglie con psicologi, dietisti e pediatri e con altre famiglie di bambini con diabete.

“Per ogni famiglia - spiega Pierre Cignani - è difficile affrontare un esordio, specialmente se colpisce un figlio. Ed è ancora più difficile dover accettare che da quel momento la vita del proprio bambino sarà sempre più complicata di quella degli altri. Oggi più che mai abbiamo bisogno di una mano per dare un aiuto concreto a quelle famiglie che, di punto in bianco, vedono la vita dei loro bambini, e di conseguenza anche la loro, completamente stravolta”. Cignani poi aggiunge: “Siamo infinitamente grati ai presidenti Riccardo Lombardi e Vittorio Manes e a tutti gli amici della Round Table 6 e del Club 41 n.38 perché quello che realizziamo per i nostri bimbi e il loro futuro è possibile grazie a loro e ai loro service. Sono loro che in questi anni ci hanno permesso di costruire per i nostri bimbi un mondo in cui il diabete non abbia più il potere di decidere della vita di nessuno”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla "Tagliatellata" dei Round Table e Club 1.300 euro a sostegno dei bimbi con diabete

ForlìToday è in caricamento