Dallo storico caseificio 5mila euro, caciotte, ricotte e squacquerone all'ospedale di Forlì

Dalle 185 confezioni dello squacquerone a 198 pezzi di caciotta infossata. Sono state consegnate anche caciotte, casatelle, stracchino e ricotta

Lo storico caseificio Mambelli, di Santa Maria Nuova di Bertinoro, ha voluto dimostrare la propria vicinanza a tutto il personale dell'ospedale di Forlì con una donazione di cinquemila euro all'Ausl per l'acquisto di beni e ben 650 prodotti caseari, confezionati singolarmente ed ermeticamente al personale dei reparti che operano nei reparti di primo intervento per l’emergenza Covid-19. Dalle 185 confezioni dello squacquerone a 198 pezzi di caciotta infossata. Sono state consegnate anche caciotte, casatelle, stracchino e ricotta. "E' un gesto di gratitudine - spiega una delle proprietarie del caseificio, Federica Mambelli - con la speranza che una donazione del genere possa dare loro non solo un aiuto concreto, ma anche di conforto morale. Perché in fondo, a lottare ogni giorno con il Coronavirus ci sono soprattutto loro: medici e infermieri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Corso Mazzini perde un "pezzo", Trevi Sport chiude: "Una scelta sofferta, ma siamo rimasti soli"

Torna su
ForlìToday è in caricamento