menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dantedì: lo straordinario pop-up dell’Inferno realizzato da Massimo Missiroli

Dante Alighieri e le illustrazioni di Gustave Dorè vengono omaggiati nella nuova creazione del cartotecnico forlivese

La Divina Commedia, composta da Dante Alighieri nei primi vent’anni del XIV secolo, è universalmente ritenuta una delle più grandi opere della letteratura di tutti i tempi. Le illustrazioni per la Commedia di Gustave Dorè sono divenute un riferimento iconografico imprescindibile non solo per i lettori successivi di Dante ma per tutti coloro che hanno cercato di trasporlo sul grande schermo.

Per la prima volta Dante e Dorè diventano ora protagonisti di un libro pop-up - cioè di ciò che è più vicino alla dinamicità del cinema pur conservando la forma base del libro - grazie all’opera di uno dei più apprezzati paper engineer a livello internazionale: Massimo Missiroli.

Il cartotecnico italiano, già vincitore del Premio Andersen nel 2001 e candidato al premio Meggendorfer nel 2004, ha infatti realizzato, in collaborazione con Paolo Rambelli dell’Università di Bologna per la parte testuale, una straordinaria versione pop-up dell’Inferno Dantesco, sfruttando per ogni illustrazione una diversa tecnica di sviluppo verticale delle figure, così da rinnovare ad ogni pagina lo stupore per la capacità evocativa del capolavoro dedicato da Dorè al capolavoro di Dante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento