rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Storia / Forlimpopoli

"Dare futuro alla Memoria": le iniziative in programma a Forlimpopoli per non dimenticare le persecuzioni razziali

Le iniziative sono promosse dal Comune di Forlimpopoli  in collaborazione con le Istituzioni e le Associazioni del territorio

Forlimpopoli celebra il Giorno della Memoria dedicata al ricordo della Shoah e delle persecuzioni razziali con diverse iniziative iniziate il 18 gennaio fino al  4 febbraio. "Sono momenti culturali, di spettacolo e di formazione che crediamo possano contribuire a "Dare futuro alla memoria" -  dichiara Milena Garavini, Sindaca di Forlimpopoli -. il 27 gennaio è una data simbolo perché in quel giorno del 1945 venne liberato il campo di concentramento di Auschwitz e oggi si celebra questa  giornata a livello internazionale come  ricordo e monito. Purtroppo esiste il rischio che per la memoria ci sia sempre meno attenzione, anche per la scomparsa degli ultimi testimoni. Per questo è sempre più importante  coinvolgere la cittadinanza e soprattutto i giovani e la scuola con momenti di riflessione utilizzando percorsi e strumenti diversi”.

Dopo il concerto dei Siman Tov con brani di musica klezmer, la musica tradizionale degli ebrei dell’est Europa, che ha aperto il 18 gennaio le iniziative, mercoledì 25 gennaio è in programma lo spettacolo La Scelta di e con Marco Cortesi e Mara Moschini, in cartellone nella stagione teatrale di Forlimpopoli. Quattro storie vere provenienti da uno dei conflitti più atroci e sanguinosi, quello dell’ex Jugoslavia, storie di uomini e di donne che hanno avuto il coraggio di ribellarsi ai pregiudizi, di rompere la catena dell’odio e della vendetta, storie effettivamente raccolte con un piccolo registratore sui campi di battaglia dalla bocca stessa dei sopravvissuti. L'appuntamento è al teatro Verdi alle 21. 

Venerdì 27 gennaio, Giornata della Memoria,  appuntamento con il concerto Il Mare Che Canta Suoni dal Mediterraneo  organizzato dalla Scuola di Musica Popolare- Forlimpopoli Folk Club. Sul palco del Teatro Verdi l’Ensemble Terra Mater, che da cinque anni si dedica all’esecuzione del patrimonio musicale orale dell’area mediterranea,  proporrà la ricchezza della musica del Mediterraneo, con particolare attenzione ai fenomeni  di contaminazione e incontro fra culture e lingue diverse. Sabato 4 febbraio  è in programma un’iniziativa riservata a studenti e studentesse della scuola secondaria di I grado  Marinelli. Per non perdere la memoria è curata dall’associazione Deina Aps e coinvolgerà gli studenti in un percorso di riflessione sul tema delle persecuzioni perpetrate in Europa dai regimi totalitari. Le iniziative sono promosse dal Comune di Forlimpopoli  in collaborazione con le Istituzioni e le Associazioni del territorio.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dare futuro alla Memoria": le iniziative in programma a Forlimpopoli per non dimenticare le persecuzioni razziali

ForlìToday è in caricamento