rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Coronavirus, l'evoluzione

Omicron 5 allenta la sua morsa in Romagna: calano contagi e ricoveri. Quarta dose, Forlì al top

Meno contagi corrisponde anche ad un calo dei ricoverati del 15,2%, da 197 a 167

Omicron 5 allenta la sua morsa in Romagna. Nella settimana che ha preceduto il Ferragosto, dall'8 al 14 agosto, su 18.952 tamponi (molecolari e antigenici) eseguiti ne sono risultati positivi 3.961, con una flessione di 2.169 contagi rispetto alla settimana precedente. Il Forlivese è il comprensorio che conta meno nuovi contagi, dai 940 della settimana dall'1 al 7 agosto ai 637 in quella successiva, mentre il Cesenate è passato da 1.561 a 828, il Riminese da 1.627 a 957 e il Ravennate da 2002 a 1.539. 

Coronavirus, i numeri della settimana dall'8 al 14 agosto

Meno contagi corrisponde anche ad un calo dei ricoverati del 15,2%, da 197 a 167, di cui due ricoverati in terapia intensiva. Il picco si è registrato il 18 luglio, quando la Romagna contava 308 positivi in ospedale, di cui 14 in terapia intensiva. In flessione anche il numero dei decessi, da 18 a 16 (otto nel Riminese, cinque nel Ravennate, due nel Forlivese ed uno nel Cesenate). Sono due i focolai nelle strutture socio-assistenziali, quattro quelli intraospedalieri. 

Prosegue la campagna vaccinale: al 16 agosto le prime dosi (comprese dosi uniche) somministrate nei centri vaccinali aziendali sono state 906.724 (327.541 nella provincia di Forlì-Cesena) tra queste 16.435 sono state somministrate ai bambini tra i 5 e 11 anni, mentre le seconde dosi 871.534 (315.775 in provincia) e le terze 610.842 (220.798). Con il nuovo vaccino Nuvaxovid sono state somministrate 633 prime dosi e 486 seconde dosi.

Dal primo marzo è iniziata la somministrazione delle quarte dosi a tutti i soggetti con marcata compromissione della risposta immunitaria per causa legata a patologie di base o trattamenti farmacologici, dal primo aprile anche a tutti gli over 80 e dal 13 luglio anche per gli over 60 e i soggetti con elevata fragilità a partire dai 12 anni in su. Al 16 agosto hanno ricevuto la quarta dose in 56.571 (17.483 nel bacino Forlivese e Cesenate). In particolare, l’adesione è pari al 44% con variazioni nei diversi ambiti: 50% a Forlì, 48% a Ravenna, 47% a Cesena e 34% a Rimini. Ha ricevuto la quarta dose il 41,7% degli over 80 forlivesi, pari a 5.639 abitanti. Le dosi somministrate dai medici di medicina generale sono 112.407 (46.273 in provincia), mentre nelle aziende 8.038.

Complessivamente sono stati sospesi 118 operatori tra dipendenti e convenzionati in tutta l'Ausl Romagna. La percentuale dei sospesi sul totale degli operatori con obbligo vaccinale è inferiore al 1% in tutti gli ambiti territoriali e non si apprezzano sostanziali differenze tra Cesena, Forlì, Rimini e Ravenna. Nel Forlivese sono sospesi 21 operatori Ausl, a cui si aggiungono tre convenzionati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicron 5 allenta la sua morsa in Romagna: calano contagi e ricoveri. Quarta dose, Forlì al top

ForlìToday è in caricamento