rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Turismo

Turismo, il 2023 di Forlì parte col sorriso: raddoppiano i visitatori dall'estero. I pernottamenti sfiorano quota 40mila

L’anno turistico di Forlì parte sotto i migliori auspici, stando ai dati diffusi dalla Regione Emilia Romagna

Non siamo ancora sui numeri del periodo pre-pandemia del 2019, ma poco ci manca. L’anno turistico di Forlì parte sotto i migliori auspici, stando ai dati diffusi dalla Regione Emilia Romagna. Gennaio e febbraio hanno registrato infatti un +43,5% rispetto agli stessi mesi del 2022 sul fronte degli arrivi e +35,1% per quanto riguarda i pernottamenti. Il dato importante è nell'arrivo dei turisti stranieri, poco più del doppio rispetto al 2022 (+50,9%) e in crescita anche rispetto al 2019 (+1,4%), per un totale di 1.685 esteri in città (367 da Paesi extraeuropei). Tra questi, per citarne alcuni, ci sono anche 1105 cinesi, 43 statunitensi, 27 israeliani, 18 egiziani, 16 sudcoreani e 12 argentini. 

Complessivamente le presenze sono state 13.407 (11.722 quelle italiane, con un +42,5% sul 2022 ed un -3,4% sul 2019), mentre sono 38.028 coloro che hanno scelto anche di soggiornare in una delle strutture ricettive presenti nella città mercuriale (8.018 dall'estero, con un aumento del 29,1% sul 2022 e del 26,9% sul 2019). Sia gennaio che febbraio hanno visto oltre 6mila visitatori, 6.718 nel primo mese dell'anno (821 stranieri) e 6.689 in quello successivo (864), mentre per quanto riguarda i pernottamenti sono stati 18.721 a gennaio (3.983 esteri) e 19.307 a febbraio (4.035 stranieri). Una partenza all’insegna dell’ottimismo che guarda con fiducia anche verso la stagione dei ponti primaverili, mentre una spinta ulteriore verrà dalla grande mostra allestita al San Domenico sull'arte della moda, che nel solo fine settimana pasquale ha fatto registrare oltre 3mila presenze, e dall'aumento dei frequenze dei voli all'aeroporto "Ridolfi" di Forlì.

Il resto del territorio

Guardando al resto del territorio, la provincia è stata visitata da 59.085 turisti (5.362 dall'estero), con 162.869 pernottamenti (23.212 stranieri). Nel comprensorio forlivese spiccano i 2.215 visitatori a Bertinoro, con un incremento del 28,9 sul 2022, ma sotto del 44,8% rispetto al 2019), ed i 1.480 di Castrocaro, in crescita del 20,8% sul 2022 e del 99,5% sul 2019. Nella località termale i pernottamenti sono stati 3.673, in crescita del 8,7% sul 2022, mentre rispetto al 2019 c'è da recuperare un 14,7%. In calo gli stranieri: solo 276 hanno scelto Castrocaro, dato negativo del 32,7% sul 2022 e del 7,4% sul 2019. Sempre più gettonate le mete collinari e montane, complice anche le abbondanti nevicate che hanno ovattato l'entroterra. Se a Santa Sofia i turisti sono stati 696 (-24,8% sul 2022 e -39,1%, con 1.873 pernottamenti), gli altri comuni dell'Appennino forlivese hanno fatto registrare 406 visitatori (790 i pernottamenti), con un incremento del 19,1% sul 2022 e del 5,7% sul 2019. I comuni collinari hanno ricevuto la visita di 542 turisti (1.650 i pernottamenti), con una crescita del 43,4% sul 2022 e del 57,1% sul 2019. 

Le principali notizie

Il caso della senza tetto di corso Mazzini: in piedi per ora anche sotto la pioggia

La tragedia del silos, raccolta fondi per la famiglia delle vittime

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, il 2023 di Forlì parte col sorriso: raddoppiano i visitatori dall'estero. I pernottamenti sfiorano quota 40mila

ForlìToday è in caricamento