menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Delinquenza minorile, "carcere deve essere l'ultima spiaggia"

"Nel campo della devianza minorile la Provincia sta lavorando per rendere la pena detentiva come ultima spiaggia di una serie di opzioni che mirino ad un recupero efficace del minore"

Si è tenuto mercoledì 11 luglio, l’incontro con il nuovo Garante per l’infanzia e l’adolescenza dell’Emilia-Romagna Luigi Fadiga. Nominato lo scorso febbraio dall’Assemblea Legislativa regionale quale garante per i diritti dei minori, Fadiga ha incontrato nella sala del Consiglio della Provincia di Forlì-Cesena gli operatori territoriali impegnati a vario titolo nella tutela dell’infanzia. La finalità dell’incontro è stata quella di confrontarsi con tutti i servizi territoriali per definire il Piano di intervento operativo sulle aree della giustizia minorile, della scuola e dei servizi socio-sanitari. Si è quindi discusso a lungo della tutela dei minori nella famiglia, nella scuola e nei casi di devianza.
 

All’incontro era presente anche il vicepresidente della Provincia di Forlì-Cesena Guglielmo Russo, con delega alle politiche di welfare: “Su quest’argomento la Provincia sta lavorando per la sottoscrizione di un protocollo d’intesa capace di mettere maggiormente a sistema giustizia minorile e servizi sociali, in particolare nel campo della devianza minorile per rendere la pena detentiva come ultima spiaggia di una serie di opzioni che mirino ad un recupero efficace del minore, nel suo interesse e in quello dell’intera collettività”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento