Diabete Romagna, dalle scelte del 5x1000 oltre 40mila euro

Il ricavato verrà destinato a bambini, adulti e persone non autosufficienti, tutti accomunati dal diabete che non guarda all’età e da cui, una volta diagnosticato, non è possibile guarire

Sono arrivati i numeri relativi alle preferenze del 5x1000 per l’anno 2018. 1.611 persone hanno scelto di destinare il 5x1000 all’associazione Diabete Romagna con una donazione media di 25,24 euro per un totale di 40.671,92 euro e una crescita del 6 % rispetto all'anno precedente. Il ricavato verrà destinato a bambini, adulti e persone non autosufficienti, tutti accomunati dal diabete che non guarda all’età e da cui, una volta diagnosticato, non è possibile guarire.

In questi giorni di emergenza sanitaria Covid-19 la domanda che tutti noi ci poniamo è “quanto durerà”? Chi ha il diabete questa domanda se la pone tutti i giorni da prima dell’emergenza Covid-19 e la risposta è questa: per sempre! Per questo l’associazione Diabete Romagna opera per fare in modo che il diabete non venga mai messo in secondo piano, perché solo se gestito in maniera corretta è possibile, già in situazioni ordinarie evitare pericolose complicanze, e a maggior ragione in questo momento. 

Una persona con diabete non può mettere il diabete “in attesa”, aspettando che passi questo momento, ma deve dedicargli ancora più attenzione perché non prenda il sopravvento e faccia ricordare in maniera prepotente di essere una “categoria a rischio”. Per ogni scelta del 5x1000 a favore di Diabete Romagna verranno protetti adulti e bambini con diabete e le loro famiglie, tramite il supporto gratuito di psicologi, dietisti, podologi, insegnanti di attività motoria e l’assistenza medica domiciliare. Le persone con diabete sono una delle categorie più a rischio di complicanze in caso di contagio da Coronavirus poiché il diabete è una malattia cronica, difficile da gestire in condizioni ordinarie ed enormemente più complessa da gestire in una situazione come quella attuale.

In questa fase critica di emergenza Diabete Romagna ha messo in campo gli strumenti e le tecnologie necessarie per aumentare le cure domiciliari, dal sostegno psicologico e nutrizionale all’assistenza medica diabetologica attraverso la telemedicina. Sta divulgando, in collaborazione con Diabetes Marathon, attraverso i canali social dell’associazione ed i gruppi territoriali dei volontari una serie di video tutorial di supporto per l’attività motoria adattata alle persone con diabete, che attualmente dovendo rimanere in casa, devono poter continuare l’attività fisica che è funzionale ad una corretta gestione della patologia diabetica

“L’associazione è composta da circa 300 volontari sul territorio con cui stiamo mantenendo contatti frequenti per rispondere alle esigenze legate alla malattia ed al contesto di emergenza, divulgando informazioni utili per la gestione del diabete rispetto al lavoro, al reperimento dei farmaci sul territorio, ma anche per attivare reti di mutuo aiuto tra le famiglie e le persone più sole in questo momento difficile - afferma Pierre Cignani, presidente Diabete Romagna -. Oggi la priorità è contenere il contagio da Coronavirus e far sì che le persone con diabete del territorio non si sentano sole di fronte ad una malattia così subdola e complessa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Diabete Romagna rimane al loro fianco ed al fianco del Sistema Sanitario Nazionale per contenere i contagi attraverso la prevenzione e contenere i ricoveri evitando accessi non necessari negli ospedali - conclude -. Se tutto questo è possibile è grazie ad ogni singola scelta del 5x1000 e confidiamo di cuore di potere contare su un numero sempre maggiore di scelte, perché sono circa 80.000 le persone con diabete in Romagna e non vogliamo lasciare nessuno solo. Anche se le scadenze per le dichiarazioni dei redditi sono state spostate vogliamo ricordare di scrivere nella casella “sostegno del volontariato” il codice fiscale  di Diabete Romagna 92008070408 perché un giorno il diabete non abbia più il potere di decidere della vita di nessuno". Per avere informazioni utili sul diabete e conoscere le attività dell’associazione www.diabeteromagna.it
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

  • Coronavirus, altri quattro casi a Predappio. Tra i contagiati anche uno studente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento