menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Diciotto studenti forlivesi alla Conferenza Mondiale sul Futuro della Scienza

A questi studenti il Rotary dedica una serata speciale martedì 15 ottobre, alle ore 20,30 presso l’Hotel della Città, durante la quale i ragazzi riceveranno l’attestato di partecipazione

Diciotto ragazzi dei Licei Classico e Scientifico di Forlì hanno avuto l’opportunità, grazie al Rotary che ha sponsorizzato e finanziato l’iniziativa, di assistere ai lavori della IX Conferenza Mondiale sul Futuro della Scienza, che si è svolta a Venezia presso la Fondazione Giorgio Cini dal 19 al 21 settembre scorso, promossa dalle tre Fondazioni: Giorgio Cini, Silvio Tronchetti Provera e Umberto Veronesi.

A questi studenti il Rotary dedica una serata speciale martedì 15 ottobre, alle ore 20,30 presso l’Hotel della Città, durante la quale i ragazzi riceveranno l’attestato di partecipazione e avranno l’occasione di parlare ai convenuti sull’interessante esperienza compiuta e sui risvolti formativi che ne possono derivare. All’incontro, presieduto da Francesco Rossi, Presidente del Rotary Club Forlì, e da Gianluca Ginestri, Presidente del Rotary Club Tre Valli, sono stati invitate personalità rappresentative del mondo della scuola e della cultura, i Dirigenti dell'Ufficio Scolastico Provinciale, Agostina Melucci e Raffaella Alessandrini, l’Assessore alla Cultura del Comune di Forlì, Patrick Leech, l’Assessore Provinciale alla Cultura, Bruna Baravelli, la preside del Liceo Classico, Giuliana Branzanti, e quella del Liceo Scientifico, Morena Mazzoni, oltre ai professori accompagnatori Maria Teresa Indellicati e Maria Alessandra Galassi, al Prof. Carlo Bucci, promotore dell’iniziativa, e alle autorità quali il Prefetto, Rosa Cesari e il Questore, Salvatore Sanna. Certamente sarà questo un momento significativo per i ragazzi che hanno vissuto in prima persona un avvenimento internazionale di primo piano che li ha posti a contatto con i più illustri nomi nel campo della ricerca e della sperimentazione scientifica, fra questi Umberto Veronesi. Il tema scelto per il convegno 2013 era “I segreti della longevità ”, uno dei fenomeni più importanti della nostra era – l’allungamento della vita - determinato e regolato da meccanismi biologici e genetici diversi da popolazione a popolazione, da Paese a Paese, con conseguenze demografiche ed economiche di difficile previsione.

Patrocinati da 9 Rotary Club, hanno partecipato dalla Romagna e da San Marino, 129 liceali, 12 universitari e 16 insegnanti che da 42 Comuni romagnoli hanno potuto avvicinare esperti e scienziati di fama mondiale; 19 i forlivesi (8 dal Liceo Classico, 10 dal Liceo Scientifico e 1 giovane del Rotaract di Forlì), Saranno proprio questi ragazzi a relazionare nelle scuole riguardo ai contenuti appresi, impegnandosi a trasmettere ai coetanei non solo conoscenze ma anche emozioni. “Il Rotary ha voluto promuovere e ha sostenuto finanziariamente questa iniziativa diretta ai giovani nella convinzione profonda che, se intendiamo progettare il futuro, non possiamo prescindere da chi, di questo futuro, sarà protagonista. Un sostegno, quindi, che diventa un investimento orientato allo sviluppo della nostra società civile”.  Questa la convinzione del Rotary nel promuovere l’iniziativa.

.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento