menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Didattica a distanza, in arrivo circa 400 pc e tablet acquistati grazie ai buoni

I dati indicano che nel primo mese di scuola ci sono stati 3 casi positivi nelle materne: 1 insegnante e 2 bambini su un totale di 800 bambini iscritti iscritti e circa 60 unità di personale

"Tutto sommato la scuola è sicura, i protocolli vengono rispettati alla lettera, come confermato nei sopralluoghi dell'Ausl: la scuola sta tenendo", è il giudizio che arriva dall'assessore alla Scuola nell'audizioni in commissione consigliare di venerdì pomeriggio, in Comune a Forlì. La commissione è stata l'occasione per fare il punto nella gestione dell'emergenza Covid nelle scuole dell'infanzia di competenza comunale. I dati indicano che nel primo mese di scuola ci sono stati 3 casi positivi nelle materne: 1 insegnante e 2 bambini su un totale di 800 bambini iscritti iscritti e circa 60 unità di personale. La quarantena, poi, ha riguardato solo una classe da 25 piccoli alunni. Nessuno caso invecenegli asili nido. Continua Casara: "Ci sono invece due criticità per la scuola: i trasporti e il monitoraggio di ciò che il ragazzo fa fuori dalla scuola".

Sul fronte della didattica digitale, emerge poi che è stata completata la distribuzione dei buoni per l'acquisto di tablet e Pc nei Comuni del comprensorio (il Comune di Forlì ha gestito gli aspetti amministrativi all'interno dell'Unione dei Comuni), mentre a Forlì sono in corso di distribuzione circa 400 buoni per tablet e computer. "Sono stati individuati criteri condivisi per assegnare gli strumenti informatici affinché vadano a chi ne ha effettivo  bisogno. Stiamo dando priorità alle scuole medie superiori che potrebbero essere le prime a dover attuare la didattica a distanza. La scuola ha anche strumentazione sua che può dare in comodato, quindi nessuno rimarrà a piedi", assicura la dirigente dei Servizi scolastici Patrizia Zanobi.

"Dalla terza commissione consiliare sono emersi dati molto importanti - afferma il consigliere della Lega, Albert Bentivogli -. A settembre eravamo preoccupati che l’incognita della riapertura delle scuole potesse essere di difficile gestione e sfuggire al controllo. I dati parlano chiaro: su una popolazione prescolastica pubblica del nostro comprensorio composto all’incirca da 800 bambini 0-6 anni e una sessantina di insegnanti, si sono verificati, da settembre ad oggi, tre casi di positività, due bambini ed un insegnante. Lo 0,4% del totale. Sino ad oggi la grande attenzione e scrupolosità di tutti i servizi scolastici comunali e degli insegnanti, nel controllo e rispetto delle regole, ha dimostrato che il mondo della scuola dell’infanzia forlivese è in grado di reggere, brillantemente, l’emergenza sanitaria. Senza mai abbassare la guardia che deve restare alta, voglio complimentarmi con l’assessorato ai servizi educativi, gli educatori dell’infanzia e le famiglie del territorio per l’ottimo lavoro svolto fin qui".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento