menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Diga sfida il caldo: prelievo ai massimi livelli, ma nessun pericolo

Pare proprio che il caldo non darà tregua almeno fino alla fine del mese e di piogge nemmeno l'ombra, per ora. La Diga di Ridracoli resiste, dopo la crisi dell'inizio dell'anno

Pare proprio che il caldo non darà tregua almeno fino alla fine del mese e di piogge nemmeno l'ombra, per ora. La Diga di Ridracoli resiste, dopo la crisi dell'inizio dell'anno quando si era raggiunta una drammatica situazione, dovuta soprattutto alla mancanza di pioggia nei primi 2 mesi del 2012. Con un livello di invaso sceso sotto i 28 milioni di metri cubi di acqua, il presidente di Romagna Acque, Ariana Bocchini tranquillizza tutti: “Oggi stiamo rispettando il nostro piano di distribuzione, essendo stati prudenti a suo tempo”.

Siamo ad un livello d'invaso e ad un prelievo dalla diga, in linea con il periodo, conferma Bocchini. “Nel week end abbiamo registrato un picco di caldo e, di conseguenza, di consumi. Ma, rispettando il piano di erogazione, aggiornato a fine maggio, quando in Diga l'invaso arrivava a 31 milioni, per giugno, luglio e agosto, possiamo avere prelievi il linea con quelli di una anno medio”. Nessun pericolo dunque, nonostante il grande caldo.

Il prelievo da Ridracoli è ora al suo livello massimo, 2.267 litri al secondo. Nonostante questo vengono come sempre utilizzate le risorse di falda e di superficie, soprattutto per approvvigionare il territorio riminese. Nel 2012 si è raggiunto anche il prelievo minimo mai effettuato dalla Diga, durante l'emergenza, scendendo sotto i 130 litri a secondo.  


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento