menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Dire, fare. gustare!", con CNA visita al Caseificio Mambelli

Guardare, ascoltare, scoprire ma anche toccare, annusare e assaporare: una visita che ha coinvolto i cinque sensi dei 33 bambini delle classi quinte della scuola primaria Santa Dorotea di Forlì

Guardare, ascoltare, scoprire ma anche toccare, annusare e assaporare: una visita che ha coinvolto i cinque sensi dei 33 bambini delle classi quinte della scuola primaria Santa Dorotea di Forlì, che venerdì 19 aprile, grazie al progetto "Detto, fatto! A scuola con CNA" hanno potuto visitare il Caseificio Mambelli a Santa Maria Nuova di Bertinoro.

Loro guida è stata Federica Mambelli, titolare con la sorella Raffaella del caseificio avviato dalla nonna Elsa 40 anni fa, che con grande disponibilità e simpatia ha spiegato ai bambini le varie fasi di lavorazione e i diversi tipi di prodotti realizzati.
I bambini hanno così scoperto come si fa la famosa ricotta di latte intero, realizzata ancora secondo la ricetta ideata dalla nonna. Ma soprattutto è stato impagabile lo stupore sui loro volti quando, dopo aver seguito con attenzione le spiegazioni, hanno potuto assaggiare i prodotti appena realizzati.

Bambini che sono abituati a conoscere il mondo rapidamente attraverso gli occhi, grazie alla tv e ai videogiochi, e che sono rimasti colpiti dai sapori e dagli odori che si ritrovano in un caseificio. Per questo un'esperienza particolarmente formativa per questa generazione di piccoli.
"Come CNA siamo molto orgogliosi di Detto, fatto!, un progetto che coinvolge circa 4.000 bambini - spiega Franco Napolitano, direttore generale di CNA Forlì-Cesena - grazie alla collaborazione con le imprese nostre associate i bambini possono fare esperienze davvero uniche al giorno d'oggi".

Esperienze che corrispondono all'accresciuta sensibilità da parte delle famiglie, come racconta Federica Mambelli, titolare del Caseificio Mambelli: "ho osservato come sia aumentata nel tempo la consapevolezza e la cultura per quanto riguarda il cibo. Ad esempio, quando ho chiesto a questi bambini di elencarmi i formaggi che conoscevano, ne è uscita una panoramica nazionale!".
Dopo tante suggestioni, la mattinata si è conclusa con una sorpresa molto apprezzata: a ricordo della visita il Caseificio Mambelli ha donato a ciascun bambino una confezione di freschissimo e delizioso squacquerone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento