Disegnare l'orizzonte: tanti disegni per l'iniziativa "Sketchmob-fuori dalla finestra"

Con questa iniziativa Edilpiù ha confermato il suo sostegno alle attività di Emergency, svolte all'ospedale da campo di Bergamo, dedicato alla cura di pazienti affetti da Covid-19

Giardini, palazzi, piazze e strade su fogli da disegno per raccontare la propria vita in casa e soprattutto la vista dalla propria finestra. In tanti hanno partecipato a “Sketchmob-fuori dalla finestra”, iniziativa supportata dall’azienda romagnola Edilpiù, con sede anche a Forlì, che nei giorni scorsi aveva invitato professionisti, studenti e appassionati del disegno a rappresentare su un foglio la prospettiva da balconi e finestre. Sono state oltre 500 le opere pubblicate sull’evento Facebook creato per l’occasione. Contributi arrivati da professionisti e non solo, tra i partecipanti c’erano infatti anche bambini e semplici appassionati del disegno.

L’appuntamento, organizzato da Alterstudio Partners e Arkipelag in collaborazione con ProViaggiArchitettura e il sostegno di Edilpiù, specializzata nella progettazione di soluzioni per gli edifici, prevedeva tre ore di tempo per realizzare il proprio disegno e caricarlo su Facebook. Alla chiamata hanno risposto 514 persone, che hanno inviato 398 disegni e 116 foto dei propri fogli, mentre l’evento Facebook ha ottenuto 11mila visualizzazioni. I curatori dell’iniziativa stanno raccogliendo tutte le immagini arrivate, che saranno pubblicate sulla pagina Facebook di Sketchmob Italia. 

Viene così confermato lo stretto legame di Edilpiù con il disegno e i suoi professionisti. Legame che nelle scorse settimane aveva portato a Cervia il progetto itinerante “Álvaro Siza. Viagem sem Programa”, mostra dedicata al celebre architetto portoghese, allestita nel Magazzino del Sale Torre e temporaneamente sospesa in attesa di una nuova riapertura.

“Abbiamo voluto restare vicino, almeno idealmente, ai professionisti dell’architettura e a chi ama il disegno con questa iniziativa, che speriamo sia riuscita a far distrarre per qualche ora tutti coloro che hanno partecipato – spiega Marcello Bacchini, responsabile commerciale e marketing di Edilpiù -. La partecipazione è stata davvero alta, questo significa che molti sentivano il desiderio di dedicarsi alla loro passione e dimenticare le preoccupazioni per un po’. A renderci molto soddisfatti non è solo l’alto numero di partecipanti, ma la finalità benefica che ha accompagnato questo evento. Abbiamo infatti scelto di continuare a dare sostegno al lavoro di Emergency”.

L’appuntamento aveva infatti anche un fine benefico. Con questa iniziativa Edilpiù ha così confermato il suo sostegno alle attività di Emergency, svolte all'ospedale da campo di Bergamo, dedicato alla cura di pazienti affetti da Covid-19.

Uno dei disegni partecipanti all'iniziativa (1)-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Uno dei disegni partecipanti all'iniziativa (2)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Coronavirus, altri quattro casi a Predappio. Tra i contagiati anche uno studente

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento