rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

Nuova ordinazione sacerdotale: don Germano Pagliarani diventa prete

L'ultimo in ordine di tempo è stato don Dario Ciani, scomparso il 26 luglio a Roncadello all'età di 70 anni. Don Germano Pagliarani presiederà la sua prima messa da prete domenica alle 11, nella chiesa di San Paolo Apostolo, in via Pistocchi

Nuova ordinazione sacerdotale a Forlì-Bertinoro. E' stato il vescovo monsignor Lino Pizzi ad ordinare sacerdote il diacono forlimpopolese don Germano Pagliarani. Il suggestivo rito si è svolto sabato pomeriggio alle 17.30, in Cattedrale, durante la santa messa di apertura del nuovo anno pastorale 2015-2016, che avrà come tema “Giovani, abbiate il coraggio di essere felici”. Nato a Forlimpopoli 36 anni fa, don Germano è cresciuto spiritualmente a Forlì nelle parrocchie di Regina Pacis e di Santa Caterina.

Diplomato al Liceo scientifico, si è laureato in medicina nel 2005 e due anni dopo è entrato in seminario. La prima volta in cui il giovane ha pensato di farsi prete, risale al 2000: “Frequentavo il secondo anno di medicina – dichiara - e l’esperienza di vita comunitaria presso una comunità di sacerdoti, unita ad un rapporto più costante e profondo con la Parola di Dio, fece nascere in me il desiderio di essere presbitero”. Nella sua decisione è stato determinante anche l’incontro col parroco degli anni universitari, l’indimenticabile don Arturo Femicelli. Come “colonna portante” del rito della sua ordinazione, don Pagliarani, ha scelto la frase del Vangelo: “Non sono i sani che hanno bisogno del medico ma i malati: io non sono venuto a chiamare i giusti ma i peccatori”.

Don Germano diventa prete (foto di Alessandra Salieri)

Divenuto diacono il 25 novembre scorso, sempre in Duomo a Forlì, non ha alcuna remora a proporre la vita religiosa agli altri giovani in cammino: “Un’intuizione sorta all’improvviso a volte può sembrare un fuoco di paglia, salvo poi rivelarsi fiamma che ti fa soffrire inspiegabilmente credendo di averla soffocata”. E’ pressoché scontato l’invito a pregare per lui e per quanti sono alla ricerca di un significato forte della vita, “perché ascoltino e non soffochino il desiderio che hanno di seguire il Signore”. Il neo sacerdote guarda avanti: “Penso molto ai volti che Dio mi ha proposto e mi farà incontrare, al dono che quelle persone sono state e saranno per me”.

Chi invece scruta il futuro con un po’ di apprensione è il vescovo Lino: “Al presente – ha scritto il 23 novembre scorso ai fedeli forlivesi, in occasione della Giornata delle vocazioni - abbiamo soltanto due seminaristi: Filippo Foietta e Massimo Tumini. Ciò significa che, a Dio piacendo, nei prossimi otto anni saranno questi i futuri sacerdoti. A ciò aggiungasi che l’età media dei nostri preti s’innalza e le necessità pastorali crescono, senza dimenticare i sacerdoti ancora nel pieno del servizio che il Signore ha chiamato a sé”. L’ultimo in ordine di tempo è stato don Dario Ciani, scomparso il 26 luglio a Roncadello all’età di 70 anni. Don Germano Pagliarani presiederà la sua prima messa da prete domenica alle 11, nella chiesa di San Paolo Apostolo, in via Pistocchi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova ordinazione sacerdotale: don Germano Pagliarani diventa prete

ForlìToday è in caricamento