menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Con "Dona l'acqua" nel 2015 consegnati 45mila euro alla Fondazione Butterfly

I responsabili dei supermercati A&O e Famila hanno voluto sottolineare la grande generosità e la sensibilità umana e sociale dimostrata dai loro clienti e, nel ringraziarli sentitamente, desiderano condividere con loro questo straordinario risultato

Giovanni Baldacci, presidente di Arca SpA, ha consegnato a Claudio Maneri, presidente della Fondazione Butterfly Onlus, l’assegno di 45mila euro realizzato grazie all'iniziativa di social responsibility "Dona l’Acqua 2015. Fai un gesto d'amore",  per la costruzione di nuove opere idriche nelle zone più bisognose dell’Africa.

I responsabili dei supermercati A&O e Famila hanno voluto sottolineare la grande generosità e la sensibilità umana e sociale dimostrata dai loro clienti e, nel ringraziarli sentitamente, desiderano condividere con loro questo straordinario risultato. Anche quest’anno il trend delle donazioni si è mantenuto su livelli molto elevati, permettendo in tal modo alla raccolta fondi di raggiungere risultati sorprendenti: sono state infatti oltre 16mila le “Carte Dono” ritirate dalla clientela dei supermercati delle due catene, a fronte di altrettanti contributi unitari di 2 Euro. Ai 32mila euro così raccolti va sommato il generoso contributo di Arca S.p.A. di 13.000 euro, utili a finanziare la costruzione di importanti opere idriche nelle sfortunate e aride regioni africane Per questo, anche per l’edizione 2015, i fondi raccolti verranno affidati, per il loro corretto utilizzo, alla Fondazione Butterfly Onlus di Castrocaro Terme (FC).

“Il merito di questo grande risultato va innanzitutto attribuito al grande cuore delle popolazioni romagnole e marchigiane”. – ha dichiarato Giovanni Baldacci, presidente del Gruppo Arca di Longiano che gestisce i supermercati delle insegne A&O e Famila della Romagna e di alcune aree delle Marche.

“Gestendo quotidianamente tutto ciò che è cibo e acqua – prosegue Baldacci – ci sentiamo particolarmente sensibili verso tutte le problematiche sociali inerenti l’alimentazione e la sete che affliggono le popolazioni più povere del nostro pianeta. Per questo ci teniamo ad aiutare in prima persona le popolazioni più sfortunate dell’Africa. I risultati raggiunti in cinque anni ci danno un’enorme soddisfazione e danno la spinta giusta per continuare su questa strada. Un dato su tutti: con la raccolta realizzata da Dona l’Acqua 2015 abbiamo toccato la bella cifra di circa 240.000 euro. Mi sembra un risultato enorme che premia il lavoro nostro e la generosità di tutti coloro che con le loro donazioni hanno contribuito in questi anni a far sì che potesse essere raggiunto”.

“Considerando la grave emergenza idrica che affligge le zone dell’Africa che verranno interessate dall’intervento della Fondazione Butterfly Onlus, – afferma Baldacci – come avvenuto nelle precedenti edizioni, anche quest’anno i fondi raccolti saranno immediatamente resi disponibili per essere utilizzati proficuamente con grande rapidità”.

“Grazie alla generosità dei clienti dei supermercati A&O e Famila e di Arca SpA, titolare delle insegne, – sottolinea Claudio Maneri, presidente della Fondazione Butterfly – che anche quest’anno hanno permesso la raccolta di questa cifra considerevole, potremo alleviare le difficoltà quotidiane di oltre 1.100 persone che vivono in tre villaggi del Madagascar. La donazione ricevuta permetterà infatti la costruzione di 20 pozzi di acqua potabile che serviranno 600 persone e di una scuola primaria che sarà frequentata da circa 500 bambini”. Anche quest’anno “Dona l’Acqua. Fai un gesto d’Amore” è stata organizzata grazie al patrocinio di World Water Day 2015.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento