rotate-mobile
Cronaca

Dalla cooperativa Elcas un defibrillatore alla scuola Bersani

“Voglio ringraziare Elcas per questo bellissimo gesto di solidarietà, un gesto molto importante che viene fatto nei confronti di tutta la città”, ha detto l'assessore Montaguti

Spiegare ai bambini delle scuole elementari l'importanza del dono. Niente di meglio che il periodo natalizio per farlo. E così la Cooperativa sociale Elcas di Forlì, impegnata nei trasporti sanitari protetti, ha scelto proprio questo momento per donare, con le risorse di solito dedicate agli omaggi natalizi, un defibrillatore alla Scuola Bersani. Nei giorni scorsi c'è stata la consegna di questo strumento e una piccola cerimonia all'interno del plesso a cui hanno partecipato anche alcune classi, il dirigente scolastico Barbara Casadei, l'assessore all'istruzione Lubiano Montaguti, il presidente di Elcas e rappresentante di Aiemt  Maurizio Zaccarelli, il direttore sanitario della Cooperativa Giuseppe Davì, il direttore di Confcooperative Forlì-Cesena Mirco Coriaci, il responsabile Cna Trasporto Persone Remo Ruffilli, Antonio Rega di ME Service per l'azienda da cui è stato acquistato il defibrillatore e alcuni soci della Cooperativa. Il defibrillatore è stato installato vicino alle palestre che, negli orari extrascolastici, vengono utilizzate anche da società sportive locali. Con questa donazione la scuola sarà così in regola con la normativa che da gennaio prevede l'obbligo del defibrillatore. Elcas, inoltre, ha offerto anche la formazione del personale per l'utilizzo di questo strumento salva vita in collaborazione con Aiemt. “Voglio ringraziare Elcas per questo bellissimo gesto di solidarietà, un gesto molto importante che viene fatto nei confronti di tutta la città”, ha detto l'assessore Montaguti. Zaccarelli, da parte sua, ha invece ringraziato la scuola e il Comune per l'opportunità di fare un intervento utile nei confronti della comunità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla cooperativa Elcas un defibrillatore alla scuola Bersani

ForlìToday è in caricamento