Cronaca

Quasi settecento brioche: "I cantastorie di Romagna" regalano la colazione al personale dell'ospedale

"Per noi è importante far sapere a tutti i dipendenti dell'ospedale che, se il "Morgagni-Pierantoni" è un fiore all'occhiello per Forlì e la Romagna, il merito è davvero del personale che ci lavora", spiega Marco Cimatti del gruppo "I cantastorie di Romagna"

Il gruppo "I Cantastorie di Romagna", per offrire un caloroso contributo a chi si impegna ogni giorno nella lotta contro la pandemia, ha pensato di donare quasi settecento paste e alcuni compact disc con le loro canzoni a tutti gli operatori dell'ospedale. "Abbiamo deciso di portare fisicamente qualcosa all'interno dell'ospedale - spiega Marco Cimatti del gruppo "I cantastorie di Romagna" - e siamo arrivati alla decisione di offrire una dolcissima colazione agli operatori dell'ospedale perchè, per noi, è importante far sentire la nostra vicinanza a chi lavora all'interno della struttura sanitaria".

"Abbiamo trovato la pasticceria Baccini, che si è interessata da subito all'iniziativa ed ha voluto contribuire anch'essa. Abbiamo donato anche una decina di nostri Cd, che speriamo possano portare allegria laddove, in questo momento difficile, di allegria deve essercene davvero poca. Per noi è importante far sapere a tutti i dipendenti dell'ospedale che, se il "Morgagni-Pierantoni" è un fiore all'occhiello per Forlì e la Romagna, il merito è davvero del personale che ci lavora".

"Tra i nostri desideri nel cassetto - prosegue Marco - c'è quello di cantare, a fine pandemia, all'interno dell'ospedale per tutti i dipendenti, perchè questo è quello che sappiamo fare meglio e anche perchè per noi sarebbe un onore ed un privilegio poterlo fare".

20200428_101516-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quasi settecento brioche: "I cantastorie di Romagna" regalano la colazione al personale dell'ospedale

ForlìToday è in caricamento