menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le ragazze di "Donnavventura" sulle orme di Artusi alla scoperta di Forlimpopoli

Donnavventura quest'anno sta così dando vita ad una serie televisiva mirata a raccontare il territorio, quasi in formula “tutorial per le vacanze”

A Forlimpopoli sono arrivate le protagoniste e la troupe di "Donnavventura", format televisivo trentennale in onda su Rete 4 che racconta il “Bel Paese” nel suo stile, fresco e leggero attraverso gli occhi delle giovani reporter di viaggio. Donnavventura quest'anno sta così dando vita ad una serie televisiva mirata a raccontare il territorio, quasi in formula “tutorial per le vacanze”, ovvero, dove e come trascorrere un soggiorno al mare o in montagna oppure un fine settimana fuori porta. Perché si può ancora viaggiare e scoprire, divertirsi e rilassarsi. Dal campeggio alla barca, dal camper al resort, dall’appartamento all’agriturismo, dal trekking ai percorsi in bicicletta: si può trovare la soluzione per tutti i gusti e alla portata di tutti. Le esperienze possibili sono tante: enogastronomiche, culturali o a contatto con la natura.

"Siamo uno dei programmi più longevi della televisione italiana, abbiamo festeggiato da poco i nostri trent’anni, durante i quali – spiegano gli organizzatori del format - abbiamo attraversato il Mondo intero, raccontandolo attraverso gli occhi di giovani ragazze, chiamate a vestire per la prima volta i panni della reporter. Sono quasi 200 mila le candidate che si sono registrare per partecipare ai provini, perché sognano di diventare una Donnavventura, e il loro numero cresce di anno in anno. Siamo uno dei programmi televisivi più sognati e che più fanno sognare chi ci guarda da casa. Abbiamo realizzato circa 500 puntate, trasmesse principalmente su Rete4, dando grande spazio alle mete più ambite e desiderate dagli italiani, posti esotici come i Caraibi o paradisiaci come la Polinesia, ma abbiamo scoperto che l’interesse dei telespettatori, e di conseguenza i numeri, non cambiano quando vengono trasmesse le puntate speciali dedicate alle regioni italiane. Abbiamo raccontato Milano in occasione dell’Expo, Venezia durante l’ultimo Festival del Cinema, ma anche Valle d’Aosta, Sicilia, Sardegna e Puglia. Tutto ciò in chiave “green” e quindi con particolare attenzione al rispetto dell’ambiente, anche attraverso l’utilizzo di veicoli elettrici/ibridi. Siamo pronti a dar vita alla produzione, appena le regole lo permetteranno, in modo da essere in onda il prima possibile, in tv ma anche attraverso il Web e i Social Media. Pronti a perfezionare una produzione altamente personalizzata".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Arredare

Cambiare il divano: ecco la guida completa e i consigli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento