rotate-mobile
Carabinieri

Dopo tre anni celebrata senza restrizioni la Virgo Fidelis, patrona dell'Arma dei Carabinieri

L’evento, celebrato dal Vicario episcopale don Nino Nicotra, si è infatti svolto lunedì mattina alla presenza delle autorità civili e militari, a dimostrazione dell’inscindibile legale tra la Benemerita e la popolazione

I Carabinieri del comando provinciale di Forlì-Cesena, guidati dal colonnello Samuele Sighinolfi, hanno celebrato la ricorrenza della Virgo Fidelis, patrona dell’Arma, per la prima volta dopo tre anni senza restrizioni imposte dalla pandemia. L’evento, celebrato dal Vicario episcopale don Nino Nicotra, si è infatti svolto lunedì mattina alla presenza delle autorità civili e militari, a dimostrazione dell’inscindibile legale tra la Benemerita e la popolazione. Accanto ad una rappresentanza di tutti i comandi Carabinieri della Provincia, anche l'immancabile partecipazione del personale dell’Associazione Nazionale Carabinieri, e in rappresentanza del Comune di Forlì il vicesindaco con delega alla Sicurezza Daniele Mezzacapo. 

Il Colonnello Sighinolfi, nel suo discorso, ha ricordato i fatti d’arme che dal 1941 legano i Carabinieri alla data del 21 novembre, evidenziando come "i valori, i sentimenti ed i principi che mossero la strenua resistenza - sino all’estremo sacrificio - dei giovani Carabinieri chiamati a difendere il caposaldo in terra d’Africa di Culqualber siano rimasti immutati fino ai giorni nostri e guidano tutt’ora gli uomini e donne in divisa che vigilano sulla sicurezza delle nostre comunità. Ricorre, inoltre, anche la giornata dedicata agli Orfani; figli di quei commilitoni che per prestare fede al giuramento di fedeltà alle Istituzioni hanno perso la vita nell’adempimento del loro dovere".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo tre anni celebrata senza restrizioni la Virgo Fidelis, patrona dell'Arma dei Carabinieri

ForlìToday è in caricamento