Dovadola, non ci sarà la sagra del tartufo. La Pro Loco: "Una decisione difficile e sofferta"

Evidenzia la Pro Loco: "Le misure e le norme per il contenimento del coronavirus portano inevitabilmente a scelte di enorme responsabilità"

Una decisione "difficile e sofferta". L'edizione 2020 della Sagra del Tartufo di Dovadola non si terrà. Lo ha comunicato la locale Pro Loco, specificando che "le misure e le norme per il contenimento del coronavirus portano inevitabilmente a scelte di enorme responsabilità che ci vedono costretti all'annullamento delle manifestazioni estive che da anni si svolgono grazie all'impegno delle associazioni di volontariato presenti sul nostro territorio". E dopo una " lunga e attenta riflessione" è stato deciso di non programmare la storica Sagra del Tartufo prevista ad ottobre.

"Mancherà tanto, tutto", viene rimarcato, ma "pensare alla salute di tutti è l’unica cosa che conta in questo momento - aggiungono dalla Pro Loco -. Riteniamo infatti che l'emergenza sanitaria Covid-19 non consenta di poter organizzare in modo ottimale le tante attività connesse alla preparazione delle feste estive e della sagra, tantomeno una tranquilla e appagante fruizione da parte dei partecipanti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento