menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dovadola, tutto è partito da una segnalazione: scoperto un giro di spaccio di cocaina, un arresto

Nella rete degli uomini dell'Arma è finito un incensurato forlivese di 41 anni, mentre un 35enne è stato denunciato a piede libero

La soffiata era valida. L'attività investigativa condotta dai Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Forlì e di Castrocaro Terme ha consentito di chiudere un giro di spaccio di droga a Dovadola. Nella rete degli uomini dell'Arma è finito un incensurato forlivese di 41 anni, mentre un 35enne è stato denunciato a piede libero. Entrambi dovranno rispondere delle accuse di "detenzione illegale e spaccio di sostanze stupefacenti". Nell'ambito dell'operazione è stato segnalato anche un assuntore 48enne per "detenzione di stupefacenti per uso personale".

L'inchiesta è partita da una segnalazione riguardante un presunto giro di spaccio di droga nei pressi di un esercizio pubblico di Dovadola. I militari hanno monitorato i due presunti pusher, pedinandoli a distanza al momento dell'incontro con i loro clienti. Al momento del passaggio di consegne i Carabinieri hanno bloccato i due spacciatori prima che si dileguassero. Le perquisizioni, personali e domiciliari, hanno permesso di trovare nella disponibilità di uno dei due oltre 21 grammi di cocaina,  in buona parte già tagliata in dosi singole pronte per la cessione, per un valore complessivo di circa 1.700 euro.

L’uomo, colto in flagranza di reato è stato arrestato e portato nella caserma della stazione di Castrocaro Terme, per i successivi adempimenti di legge. Lunedì mattina il giudice Elisabetta Giorgi ha convalidato l'arresto (pubblico ministero Laura Brunelli), concedendo i termini di difesa richiesti dal difensore e rinviando il la discussione del caso a giovedì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento